domenica 23 dicembre 2012

‘Demand a Plan’. Le star americane si uniscono in una campagnapubblicitaria contro l’abuso delle armi

Le proteste che si sono scatenate in America, sulla facilità con cui si possono acquistare armi, e la richiesta di una regolamentazione che modifichi l’attuale legislazione è cosa nota.

L’ultima notizia riguarda un video intitolato ‘Demand a Plan’ che presenta una serie di celebrità dello spettacolo e dello sport, unite nel messaggio di rinnovo della pianificazione per il controllo delle armi.

Sono circa 50 i personaggi che si alternano. Tra i volti più noti riconosciamo Gwyneth Paltrow, Julianne Moore, Courtney Cox, Will Ferrell, Jessica Alba, Cameron Diaz, Jamie Foxx, Jennifer Aniston, Reese Witherspon, Beyonce, Michelle Williams.
Già nel 2006 il sindaco di New York, Michael Bloomberg, aveva fondato un’associazione che, col supporto di altri 600 sindaci e molte celebrità, sostiene una serie di iniziative sul controllo delle armi.

La necessità di ribadire ad alta voce l’appello è venuta dall’ultima strage, quella avvenuta presso la scuola elementare Sandy Hook, a Newton, in Connecticut, dove un giovane armato ha assassinato 20 bambini e 6 adulti. Non si tratta però di un caso isolato. Altre tragedie simili si sono si sono già compiute negli anni precedenti, ricordate anche nel video.

‘Quanti altri college, classi, cinema, case di fede, centri commerciali, angoli della strada. Basta. Chiedi un piano. In questo momento, come madre, come padre, come amico, come marito, come moglie, come americano, come essere umano, per i bambini della Sandy Hook noi richiediamo un programma. Che non ci siano mai più liste di nomi. Non è troppo presto. E' troppo tardi. Ora è il momento, prima che tutti noi ci troviamo a conoscere qualcuno che amiamo in quella lista. Mai più liste. Mai più coloro che avrebbero potuto essere, se avessimo fatto qualcosa ieri. E' il momento. Possiamo fare di meglio di così. E' il momento per i nostri leader di agire’ – questo il testo dell’appello delle star a cui sento di unirmi.