giovedì 3 gennaio 2013

Ai nastri di partenza Pitti Uomo 83 e Pitti W 11.


Tutto pronto per l’83.a edizione di Pitti Uomo in programma dall’8 all’11 gennaio a Firenze. 

La Fortezza da Basso, storica location della manifestazione, si prepara ad ospitare 1020 marchi di moda maschile, circa il 37% dei quali brand stranieri provenienti da circa 30 paesi, e più di 20.000 buyer, in rappresentanza dei più importanti department store internazionali, oltre allastampa accreditata da tutto il mondo, per assistere alle ultime collezioni per la prossima stagione.

Evento speciale di questa edizione sarà la sfilata di Ermanno Scervino, invitato dal sindaco Matteo Renzi, che ha deciso di valorizzare le aziende del settore moda del territorio toscano e di internazionalizzare sempre più la città di Firenze. Sarà un vero e proprio tributo alla Maison, alla sua storia e alle sue origini.
Il 9 gennaio, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio sfileranno la riedizione di alcuni capi d’archivio che hanno reso famosa la griffe nel mondo. Tra gli invitati non mancheranno nomi celebri, tra cui le modelle che hanno collaborato con la griffe, da Bianca Balti a Eva Riccobono, da Alice Dellal a Dree Hemingway.


Pitti Uomo si schiude sempre più ai marchi esteri ospitando grandi griffe internazionali. Tra questi troviamo White Mountaineering, il brand giapponese disegnato da Yosuke Aizawa, che il 10 gennaio esordisce sulla scena europea, con una presentazione dove potremo ammirare una collezione uomo di grande carattere che mixa tradizione, materiali tecnici e design.

Tra gli altri nomi internazionali troviamo l’iconica fashion house americana Joseph Abboud e LG Group, marchio coreano che ha appena acquisito il brand Allegri e che approfitta di Pitti per presentarne il nuovo corso.

Guest Nation’ è il nome del progetto che Pitti dedica ai nuovi protagonisti della scena economica e creativa internazionale. Quest’anno è dedicato alla Danimarca, che anche grazie alla Copenhagen Fashion Week, si è distinta tra le realtà più interessanti della ricerca fashion. Tra i suoi stilisti più rappresentativi potremo ammirare le collezioni di Aase Hopstock, Freya Dalsjo, Stine Ladefoged e Anne West.

Non mancano i giovani, molti dei quali scoperti grazie al concorso lanciato da Pitti, ‘Who’s On Next’. Tra questi ricordiamo Andrea Pompillo, Emiliano Rinaldo, l’americano Billy Reid e Erik Bjerkesjo, giovane stilista di Stoccolma che propone un design raffinato ed innovativo con una ricercatezza nei dettagli.
Tra i vari progetti presenti al Pitti continua ‘Vestirsi da Uomo’ dedicato all’eleganza maschile che grazie ad un’installazione presenta i capi immancabili nel guardaroba di un uomo di stile. Questi capi possono anche essere acquistato si thecorner.com.
Per chi ama invece lo stile sportivo deve annotarsi che il padiglione Sport&Sport, ha cambiato nome in I Play. Qui si possono trovare tutte le proposte di abbigliamento tecnico e capi urbani.
Un’annotazione va fatta al tema di questa edizione di Pitti, ovvero la BooksMania, la passione di leggere libri, che alimenta il mondo della moda, e che a sua volta la moda stimola. I libri saranno protagonisti di scenografie, installazioni ed iniziative.
Non va dimenticato però che oltre a Pitti Uomo, in queste giornate si svolgerà anche Pitti W n.11, il salone-evento di Pitti Immagine dedicato ai progetti speciali di moda donna. La location è negli spazi della Dogana,  accanto Alla Fortezza da Basso. Presenti in anteprima assoluta 70 marchi internazionali che presentano le loro collezioni o capsule per l’autunno inverno 2013-2014.
Negli anni Pitti W è diventato sempre più un incubatore di trend, con marchi dalle collezioni iper specializzate, selezioni attente di accessori e cura dei particolari. E’ un salone dedicato a un target alto di boutique e deparment store con una proposta sempre più diversificata e rivolta al futuro.
Ospite di questa edizione sarà la Maison Kitsunè, l’eclettico brand nippo-francese ideato da Gildas Loaec e Masaya Kuroki, che combina musica, moda e collaborazioni internazionali. Il 10 gennaio sarà protagonista di un evento speciale.
Da ricordare infine che anche Pitti si è evoluto e anche questa edizione torna con E-Pitti.com, versione tecnologica di Pitti Uomo 83 e Pitti W 11, strumento che permette online di visitare gli stand, scoprire nuovi marchi e le tendenze della prossima stagione.