lunedì 28 gennaio 2013

Risotto con fontina e mandorle


Oggi vi do la ricetta di un piatto, facile facile da realizzare, ma ottimo da gustare: il risotto con fontina e mandorle. 

La fontina è un formaggio grasso a pasta semicruda che, grazie all'acidità naturale di fermentazione, si abbina perfettamente alla dolcezza delle mandorle. Il risultato è un primo cremoso, morbido all'interno e croccante all'esterno.



Ingredienti abbondanti per due persone:

  • 200 g di riso Arborio o Carnaroli
  • 200 g di Fontina DOP
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiaini di preparato per brodo biologico
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucciaino di sale marino con spezie (rosmarino e salvia)
  • 2 cucchiai di mandorle a lamelle
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco

Preparazione:

- Tritare lo scalogno

- Mettere in un tegame l'olio con lo scalogno e rosolare finchè diventa trasparente

- Aggiungere il riso ed insaporire

- Alzare la fiamma, unire il vino bianco e far evaporare l'alcool

- Abbassare la fiamma e far ben tostare il riso

- Preparare intando il brodo con circa 700-800 ml di acqua e il preparato per brodo

- Unirlo al riso (ci sono due correnti di pensiero: quelli che uniscono un mestolo alla volta, o quelli che versano il liquido in una sola volta per non perdere l'amido del riso, io appartengo a quest'ultima categoria) e portarlo quasi a cottura

- Tagliare la fontina a quadretti

- Quando mancano 5' alla fine, salare il riso col sale marino speziato (è un sale meno forte del comune e insaporisce i piatti con un profumo di salvia e rosmarino, che però rimangono leggerissimi non andando a sovrastare gli altri sapori) 

- Unire anche la fontina e far fondere

- Quando il riso è pronto, spegnere il fuoco e lasciare mantecare qualche minuto

- Servire nel piatto col coppapasta ricoprendo la formina con le lamelle di mandorla.