giovedì 31 gennaio 2013

Una mostra da non perdere per i cinefili 'Vestire il Potere: Opera e Cinema'


ATYSIl Centro nazionale del costume di scena e della scenografia (CNCS) è la prima struttura a essere interamente dedicata ai costumi e agli arredi di scena e come missione si propone la conservazione, lo studio e la valorizzazione di un complesso patrimoniale di 10.000 costumi teatrali, dell'opera e del balletto e di diversi elementi di macchinari e arredi di scena. 

Da pochi giorni ha aperto al suo interno la mostra 'Vestire il Potere: Opera e cinema' che rimarrà fino al 20 maggio 2013.


Si tratta di una retrospettiva che vede protagonisti gli abiti indossati nelle opere teatrali e cinematografiche nel corso degli anni, da quelli dell'antichità barbarica a quelli usati nei film, come l'abito di Giovanna d’Arco della pellicola di Luc Besson, quella di Luigi XIV nel film di Roberto Rossellini, per la televisione The Rise of Louis XIV, a La Regina Margot di Patrice Chéreau ai gallici di Astérix et Obélix. Esempi simbolici provenienti dal mondo operistico sono i costumi de L’incoronazione di Poppea di Monteverdi e il Don Carlos di Verdi.

Il CNCS occupa una parte della caserma Villars, ex-caserma della cavalleria che risale alla fine del XVIII secolo, classificato tra i monumenti storici, a Moulins, in Francia.


'VESTIRE IL POTERE: OPERA E TEATRO'
Presso Centro Nazionale del Costume di scena e della Scenografia
Moulins (Francia)
Dal 26 gennaio al 20 maggio 2013
www.cncs.fr