domenica 24 febbraio 2013

La notte degli Oscar. Questa notte verranno svelati i vincitori

Mancano ormai poche ore e, dopo mesi di suspense, sapremo chi saranno i vincitori degli Oscar. Sarà ‘Argo’, vincitore di molti premi internazionali, ad aggiudicarsi le statuette più ambite (sicuramente esclusa quella per la miglior regia, visto che è fuori nomination) o riuscirà nell’impresa ‘Lincoln’ o ‘Les Miserables’?
 
In una serata che sarà seguita sicuramente come ogni anno da centinaia di milioni di spettatori, toccherà a Seth MacFarlane il ruolo di gran cerimoniere. Non conosciutissimo in Italia è il creatore della serie ‘Family Guy’ ed ha scritto e diretto ‘Ted’ ed avrà il compito di mediare tra la tradizione che caratterizza la cerimonia e l’innovazione, soprattutto nel linguaggio, per attirare un pubblico più giovane.
 

La cerimonia dedicherà un omaggio ai musical e a James Bond, in occasione del suo 50° anniversario. Sembra che per l’occasione infatti, si riuniscano tutti gli attori che hanno reso celebre il personaggio, Sean Connery compreso.
 
Sul fronte musical invece, si dovrebbe assistere alla reunion del cast di ‘Chicago’. Richard Gere, Catherine Zeta Jones, Renee Zellweger e Queen Latifah riproporranno il meglio dello spettacolo.
 
Non mancheranno altri interventi musicali, dal ritorno sul palco di Barbra Streisand, a Shirley Basset e Adele che interpreteranno rispettivamente 'Goldfinger' e 'Skyfall', due brani celebri tratti da altrettanti capitoli di James Bond.
 
In gara quest’anno per l’Oscar non si può notare la presenza degli uomini più sexy del mondo o meglio, come li ha definiti People ‘sexiest men alive’. Sto parlando di Ben Affleck, fino poco tempo fa protagonista di film di seconda categoria e più noto per le cronache rosa, ha recentemente dato una svolta alla sua carriera ed ora con ‘Argo’, film che ha co-prodotto, diretto ed interpretato, rischia di strappare la pellicola di miglior film ad un veterano come Spielberg.
 
Pochi però sanno che il film è prodotto insieme a George Clooney, che gli ha trasmesso la sua passione per le storie politiche e di attualità.
 
Altri superbelli, oltre che superbravi, si contenderanno la statuetta di miglior attore. Sto parlando di Hugh Jackman e Bradley Cooper, nominati come migliori attori per i film 'Les miserables' e 'Il lato positivo', e del favorito Daniel Day Lewis, candidato nella stessa categoria, per 'Lincoln'. Bradley Cooper, il 'fusto' lanciato dalla commedia 'Una notte da leoni', nel film 'Il lato positivo' commuove, diverte ed emoziona interpretando un uomo che soffre  di disturbi bipolari, e dice ‘essere agli Oscar è un sogno , anche perchè tra i candidati c'è il mio mito, Daniel Day Lewis, che considero il più grande attore vivente’.
 
Mai come quest'anno agli Oscar si parla di storia e di attualità dell'America. Molti dei film candidati rispecchiano la nazione del presidente Obama, con il valore della responsabilità. In ‘Argo’ un agente della Cia salva gli ostaggi americani nell'Iran di Khomeini senza fare ricorso a nessuna azione violenta, in ‘Zero dark thirty’ di Kathrin Bigelow l'eroina impersonata è l'agente speciale che riesce a trovare il nascondiglio del terrorista Osama Bin Laden, nella missione che è stata uno dei maggiori successi dell'amministrazione obamiana , al centro di ‘Lincoln’ di Steven Spielberg c'è Abramo Lincoln, il presidente che è il modello e il mito di Obama, che ha abolito lo schiavismo cambiando la storia dell'America.
 
Tra gli eroi di Obama di questi Oscar c'è anche una bambina, Quvenzhane' Wallis, candidata come miglior attrice per il film ‘I re della terra selvaggia’, elogiata dal presidente e dalla first lady Michelle Obama, perchè è un simbolo di coraggio contro le tragedie come l'uragano Katrina, un volto di speranza dell'America.
 
Quvenzhane' non è la prima bambina candidata agli Oscar, ma sicuramente con i suoi 9 anni è la più giovane. Prima di lei infatti ci sono state Tatum o'Neal, vincitrice a 10 anni della statuetta, come attrice non protagonista per il film ‘Paper Moon’, così come Anna Paquin, 11 anni per ‘Lezioni di piano’ o Jodie Foster 13 enne quando ha ottenuto la nomination per ‘Taxi driver’. Shirley Temple, è l’eccezione, prima star bambina di hollywood, aveva 6 anni quando ha ricevuto un Oscar speciale inventato apposta per lei.
 
Quvenzahne' Wallis è in gara per l'Oscar accanto a tre star della nuova hollywood, Jennifer Lawrence, la favorita, Jessica Chastain,  Naomi Watts, e ad una veterana, Emanuelle Riva,l'interprete di 'Amour', che compie 86 anni il giorno della cerimonia.  Quvenzhane' sarà in passerella accompagnata dai genitori, e poi l'aspetta il set di un film con Brad Pitt.
 
Questa notte quindi scopriremo chi saranno i vincitori e quali saranno gli abiti più belli che le star decideranno di indossare.