martedì 30 aprile 2013

Maremma Winefoodshire un viaggio nei colori e nei sapori del territorio




Da una recente analisi realizzata da Coldiretti è emerso che, complice la crisi economica, i souvenir più graditi al rientro da una gita o da una vacanza, sono quelli enogastronomici.

Turisti italiani e stranieri hanno raggiunto la cifra do 10,1 miliardi di euro nell'ultimo anno, in acquisti di alimenti e vini.

A fare da motore e promotore dei prodotti tipici, sono anche le sagre e le manifestazioni legate al territorio con lo scopo di promuovere i produttori locali.

Se siete quindi in Maremma il 17-18-19 maggio non perdetevi quindi 'Maremma Winefoodshire', salone di vini, delle eccellenze agroalimentari e della cultura maremmana.

La Maremma è uno dei territori fantastici dell'Italia, una zona riservata, piena di charme, dove la natura è stata preservarta e che mantiene un fascino speciale.

Grosseto si trasformerà in un salotto a cielo aperto che si snoderà tra piazza Duomo, piazza Dante, piazza del Sale proprio sotto le mura e la riservata piazza San Francesco.

Un racconto maremmano narrato attraverso immagini, storie, sapori, profumi, atmosfere che parlano di una terra in cui è forte la commistione tra natura e arte, ruralità autentica, storia ed enogastronomia.

Sarà possibile gustare le eccellenze da scoprire e degustare attraverso 'wine tasting' e 'classi del gusto' coordinate da Paolo Massobrio e Graziana Grassini, 'colazioni maremmane', 'merende sul Prato', 'cene del casolare'.

'Maremma Winefoodshire' è una manifestazione ideata da Giovanni Lamioni, maremmano doc e presidente dalla Camera di Commercio di Grosseto che organizza la manifestazione con il supporto di Artex.