domenica 26 maggio 2013

Jessica Chastain, volto noto del cinema d’autore e musa della moda



I riflettori di Cannes in questi giorni hanno l’imbarazzo della scelta su chi puntare i riflettori, visto l’alto tasso di bellezze presenti al festival, ma ce n’è una in particolare su cui si posano sempre più frequentemente i flash dei fotografi.


Sto parlando di Jessica Chastain, capelli biondo ramati che non hanno nulla da invidiare a quelli della Kidman, occhi azzurri che le conferiscono uno sguardo meraviglioso e profondo, un sorriso dolce che evoca quello di Julia Roberts.


Jessica è stata la protagonista dei red carpet più ambiti, di premiere e di galà tra i più prestigiosi, come quello di Bulgari, di cui è stata la star indiscussa.

Lanciata appena due anni fa a Cannes da ‘The tree of life’ di Terrence Malick, la sua ascesa professionale è in continua impennata da quando è iniziata.

Per spiegare il successo di questa figlia di un pompiere e di una cuoca vegana, qualcuno ha detto che la Chastain possiede il glamour della Hollywood vecchio stile. Una definizione che indica l'appartenenza ad una categoria usata dalle grandi riviste per differenziare le attrici di serie A, da quelle che vengono dai reality e finiscono nelle serie televisive.

In realtà la Chastain ha debuttato nelle serie televisive prima nel 2004 col film televisivo ‘Dark shadows’ poi con le serie 'E.R. - Medici in prima linea', ‘Veronica Mars’, 'Law & Order: Il verdetto’ e 'Close to Home - Giustizia ad ogni costo', ma parallelamente ha lavorato in produzioni teatrali 'Il giardino dei ciliegi', 'Salomè' ed 'Otello'. 

Da allora la scelta dei copioni la porterà a partecipare ai maggiori festival internazionali: nel 2008 il Seattle International Film Festival (‘Jolene’ al  che le fa vincere il premio come miglior attrice), nel 2011 il Festival di Cannes (‘Take Shelter’ premiato dalla critica di Cannes e ‘The Tree of Life’ vincitore della Palma d’Oro) ed il Festival di Venezia (‘Le paludi della morte’ e ‘Wilde Salome’ di Al Pacino di cui è protagonista insieme al grande attore).

Durante il Festival di Venezia di quell’anno viene istituito per la prima volta il Gucci Award for Women in Cinema e chi meglio di lei poteva vincerlo come donna che si è distinta nel campo della cinematografia?

Nel 2012 proseguono i riconoscimenti internazionali grazie alla prima candidatura all'Oscar come miglior attrice non protagonista per l'interpretazione in 'The Help' a cui fa seguito quest'anno quella come miglior attrice per ‘Zero Dark Thirty’, portandola ad essere l'unica attrice ad essere stata nominata per due anni consecutivi.


‘Zero Dark Thirty’, prodotto e diretto da Kathryn Bigelow, racconta i dieci anni di ricerche di una giovane donna al fine di trovare Osama Bin Laden, e farà vincere alla Chastain, oltre alla seconda nomination agli Oscar, quella ai SAG, ai BAFTA, agli MTV Movie e la vittoria del primo Golden Globe.

'Vedo la mia carriera come una maratona piuttosto che una corsa veloce. Voglio continuare a lavorare quando avrò ancora 80 anni', ha dichiarato Jessica durante il ritiro della statuetta del Golden Globe e non si fatica a crederle visto la quantità di lavori che la vedono impegnata quest’anno.

Tra i mille copioni che le sono arrivati, potremo ammirarla nell'horror ‘La madre, dove interpreta la protagonista Annabel, in ‘The Disappearance of Eleanor Rigby’, dramma diviso in due parti raccontato dal punto di vista di lui (James McAvoy) e di lei, e nel revival teatrale de ‘L'ereditiera’ e oltre che nel nuovo film di Liv Ullmann, ‘Miss Julie’ di cui è protagonista con Colin Farrell.

Ma Jessica non colpisce solo per la sua bravura, ma anche per il suo lato glamour. Con la sua aria vecchia Hollywood e i suoi abiti di sartoria un po' retrò si adatta perfettamente al modello che piace alle grandi riviste. Sarà per questo che è apparsa così tante volte su Vanity Fair e sui magazine più prestigiosi e che le griffe di moda fanno a gara per vestirla.

Da parte sua Jessica non ha mai negato il suo amore verso la moda e sa giocare col look trasformandosi da ragazza acqua e sapone a diva retrò, da dark lady a romantica e raffinata femme fatal.

L’allure della Chaistan è stata notato anche da Yves Saint Laurent che l’ha voluta come testimonial del suo profumo ‘Manifesto’, caso quasi unico di americana (prima di lei, negli anni Ottanta, solo Jerry Hall) chiamata a rappresentare il marchio francese.

Sono entusiasta di far parte di questa avventura, Yves Saint Laurent è un marchio che mi ispira profondamente. Fin dalla sua creazione il marchio ha trasmesso valori forti che condivido totalmente come l’impegno costante, l’amore assoluto e l’audacia femminile. E Manifesto è l’emblema di tutto ciò’ ha commentato Jessica.

Ma sono le parole di Stephan Bezy, Direttore Generale Internazionale Yves Saint Laurent Beauté, a  descrivere al meglio l’attrice ‘Siamo rimasti conquistati dalla delicata forza di Jessica Chastain, dal suo fascino solare e dal suo spirito libero. Jessica incarna la quintessenza della femminilità secondo Yves Saint Laurent: una donna del suo tempo, indipendente, determinata, mai là dove la si attende’.

Jessica adora l'Italia, forse perchè ha un principe azzurro italiano, più precisamente un conte. E' fidanzata infatti con il conte Gian Luca Passi de Preposulo, casata nobile dell'alta bergamasca da più di 1000 anni, un passato come direttore delle pubbliche relazioni da Armani ed attualmente impegnato presso Moncler, ed amicizie hollywoodiane quali Di Caprio, Clooney, Cruise o la Roberts.

Un'ultima curiosità. Jessica adora anche la cucina italiana e se le chiedete un consiglio su un ristorante dove andare a cenare, vi consiglierà quello del suo chef preferito: Carlo Cracco.

Jessica Chastain in Versace Couture a Cannes 2013

Jessica Chastain in Yves Saint Laurent a Cannes 2013

Jessica Chastain in Givenchy a Cannes 2013
Jessica Chastain a Cannes 2013

Jessica Chastain in Chanel a Cannes 2013

Jessica Chastain a New York

Jessica Chastain col fidanzato Gian Luca Passi de Preposulo a Cannes 2013

Jessica Chastain con Carlo Cracco maggio 2013

Jessica Chastain sul set di 'Zero Dark Thirty'

Jessica Chastain sulla copertina del magazine W

Jessica Chastain nella campagna pubblicitaria per 'Manifesto' di YSL