giovedì 27 giugno 2013

Eataly festeggia l'orgoglio contadino e del sud con una grande serata enogastronomica a Torino



'Grande cena dell'orgoglio contadino', questo il titolo dell’esordio della cena che, domani venerdì 28 giugno al ristorante di Eataly del Lingotto di Torino, avrà come protagonista assoluta l'enogastronomia calabrese.


Ai fornelli dell'iper-boutique del gusto creata da Oscar Farinetti ci sarà il giovane chef Bruno De Francesco, del ristorante Zenzero di Serra San Bruno (Vibo Valentia), autentica ivelazione di passione gastronomica e contemporaneamente di rigorosa ricerca, che si esprime in semplicità ed immediata nitidezza di sapori. 'Mi piace – spiega Bruno – passare dal mercato del giovedì all'orticello di famiglia, dal pescivendolo di fiducia al bosco serrese'.


Ad affiancarlo un altro calabrese verace, l'ideatore della serata, Silvio Greco, uno dei massimi esperti di agroalimentare, docente di produzioni animali presso l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cuneo) nonchè biologo marino e responsabile Ambiente di Slow Food Italia.

Crostone integrale con cipolla di Tropea, tonno 'alletterato' con olive, tortino di pasta corta con alacce, mollica di pane e mandorle, ancora, salsicce di suino nero calabrese e patate al forno con verdure grigliate e insalata verde e per finire pere 'Madernasse life' con cioccolato fondente. Il tutto abbinato a vini delle cantine di Casa Comerci di Limbadi (Vibo Valentia), Granatu e Libici, due rossi, entrambi a base del vitigno autoctono magliocco canino.

Con l'evento infatti, Eataly non festeggia solo l’orgoglio contadino, ma anche quello calabrese, i saperi e i sapori del profondo Sud, dell'agricoltura e del mare calabrese.