venerdì 28 giugno 2013

Pasta con pesce spada e pistacchi




La ricetta che vi propongo oggi richiama mare, sole e vacanze. È un piatto classico della tradizione culinaria siciliana ed è una vera squisitezza. La ricetta viene personalizzata a seconda delle zone. Anche il tipo di pasta può variare, basta che sia un formato di pasta corta. Io ho rifatto quella assaggiata a Taormina, spero che piaccia a voi quanto è stata gradita da me.


Ingredienti per 2 persone (abbondanti):

• Trofie (200 g)
• Pesce spada (300 g)
• Aglio (1 spicchio) 
• Pomodorini pachino (200 g) 
• Menta (1 cucc.) 
• Basilico (5-6 foglie) 
• Vino bianco (½ bicchiere) 
• Pistacchi (75 g) 
• Sale (q.b.) 
• Pepe nero (q.b.) 
• Peperoncino (q.b.) 
• Olio extravergine (3 cucc.) 


Preparazione:

- Tritare finemente i pistacchi e teneteli da parte. 
- Pulire i tranci di pesce spada, togliere la pelle e tagliarlo a cubetti 
- In una padella mettere l'olio, l'aglio ed un pizzico di peperoncino. Cuocere 5' 
- Aggiungere il pesce spada, aggiustare di sale ed irrorare con il vino facendolo evaporare. 
- Unire i pomodorini lavati, tagliati a cubetti e privati dei semini interni. 
- Cuocere per una decina di minuti a fuoco moderato, girando ogni tanto. 
- Aggiungere il basilico e spegnere. 
- Intanto portare ad ebollizione una pentola d’acqua salata e cuocere la pasta. 
- Quando è cotta, ma ancora leggermente al dente, saltarla in padella. 
- Cospargere tutto con la menta tritata e con i pistacchi macinati. 
- Servite caldo