venerdì 5 luglio 2013

Seppie e sarde gratinate




Adoro le sarde ripiene della cucina siciliana e così avendo in casa quest'ottimo pesce azzurro e due belle seppie, ho deciso di cucinarle con un ripieno 'personalizzato'. Ho utilizzato oltre al pangrattato, del provolone, ma va benissimo anche l'originale caciocavallo o il galbanino, e nel ripieno ho utilizzato

pomodori secchi, capperi ed olive. Il risultato mi ha ampiamente soddisfatto, tanto che, visto che mi è avanzato un bel po' di composto che serviva per il ripieno, il giorno successivo ho fatto una pasta che vi proporrò nei prossimi giorni.


Ingredienti per due persone:

• Sarde (12)
• Seppie abbastanza grandi (2)
• Pangrattato (250 g)
• Provolone affumicato (250 g)
• Pomodori secchi sott'olio (10)
• Olive taggiasche in olio d'oliva extravergine (10)
• Capperi sotto sale (1 cucc.)
• Olio extravergine (6 cucc.)
• Sale marino
• Pepe nero


Preparazione:

- Sciacquare i capperi in abbondante acqua e strizzarli per togliere quella in eccesso
- Sciacquate le seppie e le sarde e mettetele a sgocciolare
- Tritare nel mixer il provolone, unire pomodori secchi, olive, capperi e tritare ancora
- Unire il pangrattato e l'olio (potete usare quello aromatizzato dei pomodori secchi) tanto quanto vi permette di ottenere un composto sabbioso
- A questo punto prendete il pesce e tamponatelo con carta da cucina così che sia perfettamente asciutto
- Partite dalle sarde mettendo un po' di ripieno all'interno ed avvolgendole su se stesse
- Procedete così fino ad aver ottenuto 12 involtini
- Mettete tre su uno stecco lungo di legno e metteteli in una pirofila da forno sul cui fondo avrete messo un giro d'olio. Tenetele da parte
- Prendete la seppia e riempitela col composto tenendone da parte qualche cucchiaiata
- Chiudete la seppia con due stecchì lunghi di legno mettendoli incrociati
- Dopo aver proceduto in modo uguale con la seconda seppia mettere entrambe in una pirofila che possa andare sia sui fuochi che in forno
- Mettere sul fondo un dito d'acqua e far cuocere per 10'-15' a seconda della grandezza della seppia
- Trascorso il tempo mettere sulla superficie delle seppie il composto rimasto e metterle in forno a gratinate per 10' a 200*.
- Quando infornate le seppie, mettete accanto, per lo stesso tempo ed alla stessa temperatura, le sarde
- Sistemate nel piatto, decorando col sugo di cottura