lunedì 1 luglio 2013

Si confida nei saldi, che partiranno il 6 luglio, per una ripresa economica.



Prenderanno il via il 6 luglio i saldi estivi in gran parte delle città italiane, anche se qualcuna anticipa al 2.
Lo ha comunicato la Fismo Confesercenti, sottolineando anche che la crisi ed il brutto tempo hanno rallentato le vendite primaverili e ora gli sconti partiranno con il turbo, dal 50%.


Il 2013 ha registrato un continuo calo delle vendite dell'abbigliamento, diminuite nei primi quattro mesi del 4,6% sullo stesso periodo del 2012. Inoltre il settore ha visto un saldo negativo di oltre 4.000 negozi, chiusi senza essere sostituiti. L’auspicio è quindi quello che i saldi possano sancire l'inizio di un'inversione di tendenza.
Gli sconti iniziali praticati dagli esercenti dell'abbigliamento saranno più alti del solito, si arriverà a vedere ribassi del 50% fin dal primo giorno, mentre lo sconto minimo non dovrebbe scendere sotto quota 30%.