martedì 3 settembre 2013

Dal 4 all'8 settembre a Mantova si svolgerà il Festivaletteratura.

 



Partirà domani la diciassettesima edizione del Festivaletteratura di Mantova. Cinque giorni nei quali si susseguiranno incontri, laboratori e spettacoli con i più grandi nomi della letteratura nazionale ed internazionale, all'insegna del dialogo e della produzione di nuove idee.


Tutta la città sarà mobilitata da questo evento, con musei aperti, mostre ed iniziative per coinvolgere il pubblico (tra queste 'Camminare e pedalare in città nei giorni del festival').

Questo festival è particolarmente apprezzato, oltre per il livello degli autori presenti, per la sua interattività con il pubblico. Gli spettatori infatti vengono coinvolti e possono esprimere le loro opinioni, confrontandosi in prima persona.

Tra gli incontri di maggior rilievo quello con David Grossman a cui è dedicato 'Percorsi nel Festival: su David Grossman', uno spettacolo documentario sulla sua carriera, Roberto Saviano che domani interverrà a 'Tutto è perduto tranne la parola' e il dibattitito sulle comunicazioni 'Tv e internet: per andare oltre il muro della maggioranza' a cui parteciperanno Carlo Freccero e Maurizio Ferraris.

Non perdetevi anche 'Passioni comuni' durante il quale Almudena Grandes, una delle voci più apprezzate della letteratura europea, parlerà, insieme a Melania Mazzucco di guerra, o 'L'armonia del mondo' protagonista Piergiorgio Odifreddi con testi letti da Valeria Solarino, o ancora 'Canti e racconti' un incontro musicale al quale Andrea Vitali parteciperà con il gruppo popolare Sulutumana.

Infine Paolo Giordano in 'Un amore terribile per la guerra' spiegherà come i conflitti generino in noi interrogativi, sconcerto, ma anche attrazione, Michela Murgia interverrà all'incontro 'Le parole delle donne' dedicato alla violenza femminile, mentre la violenza domestica verrà trattata dall'avvocato Simonetta Agnello Hornby in 'Come nasce una saga familiare?'

Ci saranno poi spazi dedicati agli scrittori emergenti, alle piattaforme web di scrittura, trattando le varie fasi, dal contesto in cui nasce l'idea a quello in cui si trasforma in testo, trattando non solo di letteratura, ma anche di tutti quei settori intorno a cui ruota.


Il festival non mancherà di dedicare un ricordo al poeta Seamus Heaney, premio Nobel per la Letteratura nel 1995 e massimo rappresentante contemporaneo del rinascimento poetico irlandese, scomparso pochi giorni fa, e aprticolarmente legato a questa manifestazione ed alla città di Mantova.

Per tutti gli appuntantamenti consultate il sito www.festivaletteratura.it