venerdì 27 settembre 2013

Julia Roberts diventa curatrice del progetto Catapult per Chime for Change, campagna Gucci a sostegnodelle donne






Donne che aiutano altre donne. La solidarietà e le associazione benefiche non sono una novità, ma fa sempre piacere parlarne. Chime for Change, è la campagna globale fondata da Gucci, per raccoglie fondi destinati al sostegno di progetti per le donne.

Le co-fondatrici del progetto sono, il direttore artistico di Gucci, Frida Giannini, Salma Hayek Pinault e Beyoncé Knowles-Carter, ma a loro si sono unite altre rappresentanti femminili, presenti non solo col proprio nome, ma attive nelle iniziative presentate dalla campagna, come il grande concerto benefico di giugno, che ha raccolto fondi per finanziare 210 progetti.

L'ultima notizia è che Julia Roberts, si è unita alle fondatrici ed a Halle Berry, Olivia Wilde e i membri dell'Advisory Board: Madonna, Jada Pinkett Smith, Caryl Stern, Yasmeen Hassan, Alicia Keys, Monique Villa, John Legend, Sarah Brown e, l'ultimo acquisto, come curatrice del progetto Catapult.org, la piattaforma online per raccogliere fondi dalla gente e partner della campagna.

Più precisamente, l'attrice è Ambasciatrice Globale della Global Alliance for Clean Cookstoves, iniziativa guidata dalla fondazione delle Nazioni Unite con lo scopo di creare un mercato per nuove stufe e fornelli per i 3 milioni di persone nel mondo, soprattutto donne e bambini, esposti alle sostanze dannose rilasciate dal fumo di cottura ogni giorno

La Roberts, che scopriamo, ama stare davanti ai fornelli e cucinare per marito e figli, ha tre progetti da sviluppare: creare un Hub Informativo Online interattivo per raggiungere donne e uomini di tutto il mondo così che riescano ad avere e utilizzare nuovi fornelli e combustibili, fornire un accesso sicuro a combustibili e nuovi fornelli alle donne del Darfur attraverso il Programma Alimentare Mondiale e creare gruppi di donne in Tanzania specializzate nella sostituzione di fuochi per cucinare con stufe, cappe e camini progettati attraverso The Maasai Stoves & Solar Project.

'Quando sono venuta a conoscenza del fatto che la semplice azione quotidiana del cucinare rappresenta una condanna a morte per 4 milioni di persone ogni anno, di cui la maggior parte donne e bambini nei Paesi in via di sviluppo, mi sono sentita in dovere di agire. Spero che i sostenitori di Chime for Change mi aiuteranno a salvare e dare forza alle vite di milioni di donne e bambini attraverso soluzioni di vita quotidiana più sicure' è stato il commento di Julia Roberts.

Ammirevole quindi la sua partecipazione, e quella di tutte queste donne, che mettono a disposizione la loro notorietà ed il loro tempo per chi ha bisogno, ma ricordiamoci, che tutte noi, famose o no, possiamo contribuire per chi ne ha più necessità..



Se volete conoscere i dettagli della campagna e delle donne alle quali si rivolge, visitare: www.chimeforchange.org e www.facebook.com/chimeforchange.

Per maggiori informazioni sulla piattaforma finanziata dalla gente, Catapult: http://www.catapult.org/.

Per accedere a progetti dei curator: http://www.catapult.org/content/curators.