martedì 24 settembre 2013

Le scelte di My Note Style tra le proposte di White





È sempre un piacere partecipare al White, perché girando tra gli espositori si possono ammirare oggetti unici nel loro genere, per creatività e qualità. 

Curiosando quindi tra le varie aziende dei diversi settori, mi sono intrattenuta con quelle che attiravano maggiormente la mia attenzione, alcuni brand che già conoscevo e dei quali volevo conoscere le proposte per la prossima stagione, altri invece assolutamente sconosciuti.

Tra questi ultimi ci sono quattro marchi che ho scelto tra le proposte gioielleria-bijou, quattro design, tutte donne, accomunate dalla creatività, dalla passione, anche se le loro proposte non potrebbero essere più differenti.

Francesca Puppo ha fatto propria l'antica arte dei gioielli in filigrana d'argento ed in oro, applicando la tecnica di lavorazione che da sempre viene utilizzata per questi nobili materiali, che ancora oggi viene eseguita interamente a mano, e con nuove tecniche di produzione. Raffinatezza trovo sia l'aggettivo corretto per descrivere le sue creazioni, oggetti unici dal sapore vagamente orientale, che contribuiranno ad abbellire qualsiasi donna.

È una giovane ragazza, alla sua seconda collezione, Ludovica Andrina, creatrice del marchio Le Barababac. Le sue collezioni sono ispirate dalle parti di vecchi orologi, i loro quadranti, gli ingranaggi, i tasti e dalle piccole parti di macchine per scrivere, che utilizza e trasforma in vere e proprie opere d'arte, collane, anelli, bracciali, pezzi unici, dalla lavorazione artigianale, realizzati in placcato oro, argento e ottone. Decisamente creativa.

Si nascondono due giovani donne dietro il marchio égotique, Clizia Monaca, product designer con la passione per la moda e la progettazione dell’accessorio, e Martina Raspanti, specializzata nelle lavorazioni artigianali del gioiello moda. Gli oggetti che escono dalle loro mani, danno personalità a chi li indossa, perché sono creazioni importanti, ma anche eleganti e sensuali. Così come colei a cui si sono ispirate per la nuova collezione: Marlene Dietrich. Le nuove creazioni sono caratterizzate dall'unione di forme, e di spessori, dalla rotondità e dalle linee curve che si fondono con gli angoli più spigolosi e che vanno ad unirsi alle caratteristiche linee geometriche del brand, tutti realizzati in ottone privo di piombo, placcato d'oro 24kt e rutenio.

È una donna dalla forte personalità anche quella a cui si ispira Mirian Nori. Architetto, ha abbandonato la professione per dedicarsi alla passione per il design, ed a Iron, un progetto di ricerca sui materiali e di sperimentazione di nuove tecniche di lavorazione. Il risultato sono gioielli- scultura, veri e propri pezzi unici (anche gli orecchini sono differenti tra loro), realizzati in bronzo, ottone ed acciaio. La collezione di punta è Bronzo, caratterizzata da linee che avvolgono forme geometriche, oggetti leggeri e preziosi, resi unici dalla lavorazione artigianale e dalla tecnica della fusione a cera.

Accedendo al settore beauty la prima proposta da cui si viene attratti sono delle originalissime ciglia finte proposte da Paperself, che una volta applicate si trasformano in una specie di tatuaggio per le ciglia. Davvero divertenti.

E poi una moltitudine di essenze, si va dal profumo dedicato ad Eva Kant, a fragranze per ambienti, passando per essenze a tiratura limitata. Tra queste, devo dire che camminando tra gli stand sono stata attratta da un profumo che mi ha particolarmente colpito. Si trattava di una delle due nuove essenze proposte da Teatro Fragranze Uniche: Nero Divino e Bianco Divino. L'azienda, come dice il nome, realizza essenze su richiesta del cliente, profumi 'su misura' oltre a fragranze per ambienti.

Per quello che riguarda l'abbigliamento mi sono piaciute molto le proposte del marchio Bondui, metà coreano, metà inglese, lo stilista mixa perfettamente le sue origini nella collezione. Capi freschi, femminili, briosi e divertenti quelli della designer belga Nathalie Vleeschouwer, mentre l'atmosfera londinese che si fonde col mood vintage sono i tratti distintivi del brand chic, raffinato e di tendenza AngelEye London. Bon ton, linee armoniche e meravigliosi tessuti per Puro Tatto: cotone, lino, seta, cachemire e fibra al latte.

E tra le tante calzature proposte l'attenzione è stata catturata da un brand che già amo molto, Pretty Ballerinas, mille modelli di ballerine per grandi e piccine. Per la prossima stagione le punte tornano ad affusolarsi, mentre le trame si intrecciano.

Insomma non c'è che l'imbarazzo della scelta, tra i molti brand presenti a White.