sabato 21 settembre 2013

Opening, party e testimonial, anche questo è Milano Fashion Week




Siamo ormai al girone di boa per la Milano Fashion Week, una settimana in cui si possono ammirare le collezioni della prossima primavera estate, ma anche un’ottima occasione visto che in città è presente tutto il mondo del fashion.

Per questo motivo le maison approfittano di queste giornate, anche per inaugurare nuovi store, in modo più discreto, con inviti rivolti solo agli addetti ai lavori, o tramite veri e propri eventi, a cui sono invitati anche testimonial, che catalizzino l’attenzione del grande pubblico. 

In centro di Milano, nel quadrilatero della moda, più precisamente in Montenapoleone, Fendi, ha preso lo spazio che era di Dior, ed inaugurato il suo nuovo store. Pensato come un appartamento di lusso, su due piani, prevede una sala delle pellicce ed un’intera parete celebrativa delle iconiche Baguette, fissate al muro con 40mila spilli.

Via Montenapoleone ospiterà anche il primo store ‘made in Italy’, ma con grande successo in Cina, Giada, marchio di Rosanna Daolio, che sbarca a Milano con un negozio di tre piani disegnati dall'architetto Claudio Silvestrin.

Nella vicina via Sant'Andrea invece troviamo il nuovo negozio ‘spaziale’ progettato dall'archistar Zaha Hadid , di Stuart Weitzman, che ha attirato l’attenzione del mondo mediatico, invitando all’evento la sua storica testimonial, Kate Moss.

Stessa via per Jil Sander, che inaugura il primo negozio dedicato a Jil Sander Navy, la linea più accessibile che si è affiancata al marchio principale.

Restyling invece per Salvatore Ferragamo, che ha ristrutturato la boutique donna in Montenapoleone con un concept diverso, 450 mq di lusso discreto. 

Stessa operazione per Prada, che dopo l’apertura a luglio in Galleria con uno store maschile ed un palazzo polifunzionale, ha rinfrescato il punto vendita uomo, che ora offre anche il servizio Made to Order.

Lo stilista americano Michael Kors ha invece chiuso in via Sant'Andrea e si è trasferito in via della Spiga, oltre ad aver aperto in corso Vittorio Emanuele una nuova boutique per la linea Michael Kors Lifestyle

Domenico Dolce e Stefano Gabbana continuano a sostenere i giovani design e lo fanno anche con l’apertura di Spiga2, uno store in viale Piave dove si potranno trovare nuovi marchi scoperti dai due stilisti e Piave37, un multi-brand progettato da Domenico.

Ed ancora Pinko, con un concept inedito, un punto vendita in corso Venezia a metà tra boutique e shop online, dove fare acquisti anche virtualmente sui maxi tablet incassati nelle pareti, Alberto Guardiani, sempre in corso Venezia, Costume National in corso Como District, ed infine il primo store Siviglia in via Pontaccio.

Decisamente l’agenda in questi giorni non ha più uno spazio libero tra tutti gli appuntamenti della Milano Fashion Week.