giovedì 17 ottobre 2013

In Francia andare al cinema diventa un'esperienza a cinque stelle




Se finora avete associato al cinema, scomode poltroncine e pop corn, una gita in Francia vi farà cambiare idea. E’ stato infatti appena inaugurato dal regista Luc Besson ad Aeroville, vicino all'aeroporto di Roissy-Charles-de-Gaulle, il primo multisala deluxe dove la proiezione diventa non più la protagonista, ma solo un contorno.

Mentre guardate un film infatti potrete gustare sì, del pop corn, ma al tartufo, alternandolo a salmone e sorseggiando dello champagne, mentre siete accomodati su comode poltrone o divanetti di design, progettati dai migliori architetti, così come, di qualità superiore sono i maxi schermi Led al Dolby Atmos, che permettono una diffusione del ottimale suono. Il tutto per per una cifra che va dai 10 ai 25 euro.

Ma oltre alla sala cinematografica, si potrà godere di ristoranti, negozi, sale da concerto e biblioteche. Un altro modo di andare al cinema, insomma.

Quello di Aeroville, come riporta Le Figaro, è solo il primo di una decina di cinema di nuova generazione. Le prossime dovrebbero essere a Parigi e più precisamente il Pathè Beaugrenelle realizzato dal designer francese Ora-ito, l'Ugc Citè Paris 19 di Jean-Paul Viguier, Mk2 Biblioteque-Bnf con una hall firmata Dominique Perrault e due sale che potranno venire privatizzate al Palais de Tokyo. In provincia le prossime inaugurazioni sono, tra l'altro, a Dinard (Alizes), Agen (Cap Cinema), Sarlat (Rex Rouge), Chatellerault (Loft).

Se il nuovo cinema di Aeroville punta su un servizio di qualità, non solo nelle strutture, ma anche per quanto riguarda l'enogastornomia,(gli spettatori delle sale 'First', saranno infatti serviti direttamente in poltrona con salmone e champagne, e potranno scegliere tra 13 gusti di popcorn, dal tartufo, al burro salato e al cioccolato), Parigi non è nuova ai cinema con servizi di lusso.

Nella capitale francese infatti, negli ultimi anni diversi cinema hanno sperimentato, con successo, le sale di design come Le Nouvel Odeon ripensato dall'architetto Matali Crasset con poltrone più spaziose, il Germain Paradisio, creato da India Mahdavi, 24 posti da affittare per circa 2.600 euro a sera, il Saint-Germain-des-pres, dell'architetto Tse'-Tse', e il Social Club disegnato da David Lynch.

Non resta che augurarsi che anche l’Italia prenda spunto.

Nessun commento: