martedì 7 gennaio 2014

Con London Collections: Men e Pitti Immagine Uomo si apre la stagione delle sfilate




Dopo la pausa delle festività natalizie, ritorna la grande moda e, come sempre, ad aprire le danze nel nuovo anno ci pensa l’uomo. Se tradizionalmente l’apertura è affidata a Pitti, quest’anno bisogna dire che non è proprio così, perché Londra entra in concorrenza, affermando sempre più la sua settimana della moda maschile: London Collections: Men.

Ad inaugurarla ci hanno pensato Dolce&Gabbana, che nel loro negozio in New Bond street, hanno festeggiato con l’evento ‘La Bella Italia di Dolce&Gabbana’, durante il quale si è svolta la presentazione della collezione Sartoriale Pre-Fall Uomo 2014, alla presenze di due ospiti d’onore: Kylie Minogue e a Roberto Bolle.

Molti i marchi presenti alla London Collections: Men da Burberry Prorsum, Alexander McQueen, Tom Ford, a brand storici come Crombie, Smythson, John Lobbe Kent & Curwene, ai nuovi nomi dello stilismo inglese Christopher Kane, JW Anderson, James Long e Jonathan Saunders, per finire con i marchi esteri, Dolce e Gabbana appunto, C.P. Company, i cinesi Kay Kwoke Zander Zhou e il marchio di calzature Louis Leeman Paris.

Molti anche gli eventi organizzati a Londra in questi giorni, dal party organizzato da Liberty per Ymc, al ricevimento di Browns in onore del creativo James Longe le cene per un selezionato numero di invitati, allestite da Tommy Hilfiger e Anya Hindmarch.

Inaugurata quindi ieri la London Collections: Men, oggi si apre ufficialmente a Firenze, Pitti Immagine Uomo, che avrà come tema conduttore 'Rock me Pitti', che trasformerà il salone in un palcoscenico animato da performance e installazioni. 

Non a caso, l'ospite speciale di questa edizione, è Diesel Black Gold, il brand del gruppo Otb disegnato da Andreas Melbostad, in scena alla Stazione Leopolda di Firenze, domani 8 gennaio, giornata che vede anche Marni, Martin Margiel, Viktor & Rolf, Staff International, e su licenza, Dsquared2, Vivienne
Westwood e Marc Jacobs.

Bisognerà attendere il 9 per la rivelazione delle ultime sfilate della Moda Donna, Stella Jean, che presenterà con una sfilata la collezione Homme in programma all'interno del progetto che supporta i giovani designer Pitti Italics, e ad Alessandro Dell'Acqua, special project della Fondazione Pitti discovery, con il lancio della sua collezione uomo.

In totale vedremo le collezioni di 1.030 marchi, a cui si aggiungono le 70 collezioni donna di Pitti W, che avrà la stilista di origini brasiliane Barbara Casasola come women's guest designer. 

Il menswear made in Italy ha archiviato il 2013 in area positiva, ma su livelli di poco superiori a quelli del 2012, secondo i dati elaborati da Sistema Moda Italia. Con questa manifestazione, le aziende cercano di riscattarsi e rialzarsi dalla crisi economica e per farlo devono conquistare i mercati esteri.

Il made in Italy da uomo piace soprattutto ai mercati extra-UE, mentre il mercato UE è rimasto fermo sui livelli dello scorso anno, con la Francia sempre in testa.

Sempre secondo Smi, il primo semestre del 2014 dovrebbe sperimentare un'inversione di tendenza, con un turnover settoriale in aumento del +2,1% rispetto ai primi sei mesi del 2013.











Nessun commento: