domenica 19 gennaio 2014

Curiosità e personalità dal Sigep, il Salone della gelateria e pasticceria





Con il taglio del nastro da parte del ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, è partita ieri la 35.a edizione del Sigep, il salone dedicato alla gelateria, pasticceria e panificazione artigianali, fino al 22 gennaio alla Fiera di Rimini.

Una 'cinque giorni' da tutto esaurito, con 150mila visitatori professionali attesi da 140 Paesi, in cui a dominare è il senso del gusto, tra pasticcieri-star, concorsi tra barman ed esercizi di fantasia.

Per quanto riguarda il gelato, in Italia ci sono circa 38mila gelaterie, di cui 29mila con laboratorio. Numeri importanti che nel corso degli anni hanno favorito, a monte, la nascita di un significativo indotto: quello delle macchine per gelato e quello degli ingredienti.

In queste giornate non manca una vera e propria parata di 'big' del settore, anche perché, se una volta parlavamo di ‘archi star’, ora è la volta delle ‘pastry star’, i maestri pasticceri di gelateria, pasticceria e cioccolateria, che terranno lezioni ed esibizioni live.

Tra questi Luca Caviezel, autore di libri sul gelato considerate delle vere e proprie Bibbie del settore, Giancarlo Timballo, presidente della Coppa del Mondo di Gelateria e creatore del mitico ‘fiordilatte’ variegato con petali di papavero o rosa bulgara, Sergio Dondoli, inventore del Champelmo, un mix di pompelmo e champagne, Beppo Tonon, maestro di intaglio di frutta e vegetali.

E ancora Gabriel Paillasson, creatore della Coupe du Monde di Lione, Frèdèric Cassel, Presidente dell'esclusiva Associazione Relais Dessert, Roberto Rinaldini, ‘lo stilista della pasticceria’ incoronato Pasticcere italiano dell’anno, Davide Comaschi, Campione mondiale di cioccolateria e Buddy Valastro, il celebre ‘Boss delle torte’, che ieri si aggirava per i padiglioni, inseguito da piccole folle di fan.

Tra le curiosità non si può che citare la statua a grandezza naturale dedicata a Papa Francesco. Ci hanno lavorato per quattro settimane, 20 corsisti dell'Accademia Maestri Cioccolatieri Italiani guidati da Mirco Della Vecchia e Paolo Moro.

La statua realizzato con 1,5 tonnellata di cacao proveniente da un presidio del lago di Atitlan in Guatemala verrà donata al Pontefice che ha già fatto sapere che la donerà alla Caritas Romana che, a sua volta, distribuirà i 1500 kg di cioccolato nelle piazze romane ai bimbi malnutriti e poveri. 

Il colore della prossima estate? Sicuramente il violetto. Se avete meno di 18 anni non ci sono dubbi, è infatti ispirato alla pop star disneyana il gelato del Sigep, che più attira consensi dalle ragazzine.

Passiamo a colori più rassicuranti e quale alimento da maggiormente l’idea di protezione e casa che il pane? Dal filone alla biova, dalla rosetta alla schiaccia, ecco l’idea proposta da Fabbri 1905: un gelato in cui ogni gelatiere può inserire il pane del suo territorio.

Altra novità i sorbetti con gli ingredienti dei cocktail a cui viene aggiunto un po’ di gelificante per non farlo diventare un pezzo di ghiaccio. Un’idea che, agli aperitivi in spiaggia, spopolerà.

Le proposte dolci non mancano certo, ma a colpire sono due piccole proposte: una sponge cake, una torta da sposi, in miniatura, la più piccola del mondo e la più minuscola tra le gelatiere professionali, in 6’ prepara mezzo chilo di squisitezza. Prezzo? Quasi 4.000 euro, il prezzo della golosità.



Mirco Della Vecchia con la statua di Papa Francesco

Buddy Valastro il 'Boss delle torte'

Davide Comaschi, Campione Mondiale di Cioccolaria







Nessun commento: