sabato 11 gennaio 2014

La moda uomo si trasferisce a Milano con Milano Moda Uomo e White




Si è chiuso ieri Pitti Uomo e da oggi i riflettori sono puntati su Milano, che per quattro giorni detterà le tendenze del guardaroba maschile per il prossimo inverno 

Da oggi al 14 gennaio potremo assistere al nuovo corso di Milano Moda Uomo, la prima per il nuovo amministratore delegato di Cnmi Jane Reeve, che ha fatto sapere di avere in cantiere alcuni progetti che verranno però svelati durante le passerelle di febbraio.

Ma torniamo all'attualità. In questi giorni assisteremo a 71 collezioni per 39 sfilate e 28 presentazioni. Oggi ad aprire le danze ci pensa il marchio Corneliani, subito seguito dalla collezione Ermenegildo Zegna disegnata da Stefano Pilati e dall'esordiente Julian Zigerli, stilista svizzero con la passione per l'arte in scena dell'Armani Teatro di via Bergognone, su gentile invito di Giorgio Armani.

Dopo la sfilata di Costume National, sfila, fuori calendario, Dolce e Gabbana, seguiti da Msgm, Jil Sander disegnato da un team interno dopo l'addio della fondatrice al marchio, Les Hommes e John Varvatos, Neil Barrett e chiude la prima giornata Versace.

Domenica apre con Bottega Veneta, seguita da Iceberg disegnato da Federico Curradi, John Richmond con i suoi ospiti vip sempre presenti nel parterre e Salvatore Ferragamo. Nel pomeriggio si riprende con Calvin Klein Collection, Vivienne Westwood, Missoni, Daks, Prada, la prima sfilata dopo la quotazione in borsa di Moncler Gamme Bleu, penultima passerella della seconda giornata, che viene chiusa da Philipp Plein e dal suo 'noir cowboy'.

La settimana ricomincia con Andrea Pompilio ed Emporio Armani, a cui seguono Ports 1961, culmina con Gucci e nel pomeriggio prosegue con Etro, Andrea incontri, Canali, Antonio Marras, Fendi e Dirk Bikkembergs.

Tanti i grandi nomi della quarta e ultima giornata, che si apre con la sfilata show di Dsquared e prosegue con Giorgio Armani, Ermanno Scervino, Zegna, Roberto Cavalli, che torna in pedana dopo qualche stagione di presentazioni, Frankie Morello, Daniele Alessandrini, che debutta nel calendario ufficiale e il coreano D.Gnak, che promette di stupire con la sua contaminazione tra Oriente e Occidente.

Tra gli eventi che attireranno di più l'attenzione, ci sarà sicuramente l'inaugurazione del nuovo Palazzo Kiton, quartier generale del celebre brand che prende il posto della maison Ferrè in via Pontaccio 21, anche se per vederlo terminato completamente, progetto che prevede anche un bistrot al proprio interno, dovremo attendere il 2015.

Gli altri appuntamenti da segnare in agenda sono il galà di Bugatti per la presentazione di 'The Magic of La Vie en Bleu', la presentazione a Brera di Piquadro, il debutto dei piumini italiani Goose, lo svelamento degli orologi Swiss made Emporio Armani, i video di Chiara Clemente, figlia di Francesco, per la capsule collection Voile Blanche di Sportmax ed i party 'Frozen' da Dirk Bikkembergs, sportivo con Adidas Stan Smith, rock da John Varvatos.

In questi giorni a Milano però non è sono Milano Moda Uomo ad attirare l'attenzione. In concomitanza infatti, si svolge White che mette in scena la moda contemporary. Negli spazi di via Tortona potremo ammirare 150 espositori internazionali scelti nel giro di più di un anno, per presentare le collezioni uomo e le pre-collezioni donna per l’A/I 2014/15.

Ma in via Tortona non si darà spazio solo all'uomo. Negli spazi attigui si potrà ammirare anche DaTE, la rassegna di ottica internazionale inaugurata la scorsa stagione e White Beauty, le migliori proposte dal mondo della cosmetica. 

Inoltre quest'anno la rassegna prevede un gemellaggio col Giappone, il cui viceministro dell'economia, commercio e industria, presenzierà al party che si terrà oggi pomeriggio in occasione dell'opening di JP HOME.


Milano Moda Uomo - www.cameramoda.it

WHITE Fashion Show - www.whiteshow.it

Nessun commento: