mercoledì 30 luglio 2014

Al via 'Asiago CheeSfida' il contest che vede abbinato l'Asiago DOP ela Pasta




Dopo il successo riscontrato lo scorso anno con il contest dedicato al panino gourmet, torna Asiago CheeSfida. La seconda edizione di questa competizione di successo, questa volta vedrà l'abbinamento tra Asiago DOP e Pasta, simboli del mangiare italiano.

Cosa si poteva scegliere se non la Pasta, base della Dieta Mediterranea, grazie alle sue proprietà nutrizionali, consigliata per una corretta alimentazione, uno degli alimenti più amati dagli italiani.

Basta pensare che, secondo le statistiche, ogni italiano mangia intorno ai 25 chilogrammi di pasta all’anno. Viene anche apprezzata per la sua versatilità, si può cucinare in mille modi, dalla ricetta più semplice, pronta in pochi minuti, a quelle più complessi, d'autore. E qui sarà la vostra abilità.

giovedì 24 luglio 2014

Insalata tiepida di pesce e frutta





La ricetta che vi propongo oggi è molto semplice ed è nata un giorno in cui ho aperto il frigorifero e ho guardato cosa vi fosse all’interno. Inizialmente ho pensato ad un’insalatona abbastanza tradizionale, poi ho deciso di aggiungere due alimenti abbastanza azzardati sulla carta: Grana Padano e frutta.

Il risultato? Eccellente. E’ uno dei piatti che conquista di più gli amici nelle cena in terrazza durante l’estate. E’ comunque veloce da preparare, sfizioso e fa fare bella figura, oltre ad essere leggero e poco calorico. Per quello che riguarda l’insalata non importa che tipo utilizzate, io preferisco mischiarle e trovo che si abbinino bene rucola, trevisana e songino.

Anche per il pesce e la frutta la scelta è ampia. Uso crostacei e molluschi, solitamente metto gamberi, seppioline, moscardini, se ho tempo il polpo, ma ci stanno bene anche vongole e cozze. Se volete fare una cosa più raffinata potete utilizzare della coda di aragosta, tagliata a pezzi. 

lunedì 21 luglio 2014

Il bechèr Bruno Bassetto ed i segreti di tagli e frattaglie





Di Bruno Bassetto mi ero fatta un’idea sentendolo al telefono per accordarci per l’intervista e conoscerlo di persona ha rafforzato questa mia percezione. Bassetto, professione macellaio, è un personaggio istrionico che ha fatto della sua professione, un passione, e come tale ci si dedica anima e corpo, ma è anche un personaggio unico nel suo genere, realizzatore di mille idee ed ottimo comunicatore.


Classe 1948, Bassetto è di origini trevigiane. Entrato per ben tre volte nel Guinness dei Primati per aver realizzato la salamella più lunga del mondo, si è aggiudicato premi nazionali e internazionali, rappresentante dei macellai della provincia di Treviso, giurato a Parigi alla Federazione francese per il concorso gastronomico internazionale e scrittore di un paio di libri.

L’ultima opera letteraria si intitola ‘Fra tagli d'Italia’ ed è una vera e propria enciclopedia della carne. Un volume nel quale conoscere tutte le parti dell’animale, come sfruttarle al meglio, le migliori ricette per consumarle, oltre a sezioni dedicate ad approfondimenti e corredato di bellissime fotografie. Conosciamolo quindi meglio


lunedì 7 luglio 2014

Bianco, rosso o rosato, ma rigorosamente freddo




Sarà perché sono al mare, sarà perché qui fa caldo, ma ieri sera quando al ristorante mi hanno servito un rosso freddo, mi sono ricordata del dibattito in cui si discuteva l'arduo dilemma se i vini andassero riposti in frigorifero.

La risposta risultava abbastanza scontata per quello che riguarda i vini bianchi, che sopportano bene le basse temperature, anche qui però, una distinzione va fatta. Temperatura ideale di sei gradi per champagne, bollicine italiane o bianchi non millesimati e non troppo importanti, ovvero quei vini che non soffrono il freddo.

Qualche grado in più va riservato a un Sauvignon o ai rosati. A questi ultimi andrebbero dedicati capitoli a parte, visto che negli ultimi anni stanno acquistando sempre più importanza essendo notevolmente migliorati e venendo quindi sempre più apprezzati sulle tavole dei gourmet.