mercoledì 8 aprile 2015

Apre 'Arts&Food', il primo padiglione dell'Expo




E' stato presentato questa mattina alla Triennale di Milano la mostra 'Arts&Foods rituali dal 1851', il primo padiglione di Expo, l'unico fuori dal sito espositivo, che verrà aperto ufficialmente da domani.

Secondo il commissario unico Giuseppe Sala, presente all'evento, si tratta del primo impegno preso e mantenuto e si augura che anche l'inaugurazione dell'Expo avvenga tanto brillantemente.

Presente anche il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, che ha voluto essere presente alla conferenza stampa di Arts&Foods, e che ha sottolineato che l'Expo è una grande occasione per l'Italia e per Milano, aggiungendo che la città potrebbe diventare la più attrattiva del decennio, come è già successo in passato a Barcellona e Berlino.

Proprio per sfruttare le sue potenzialità il governo sta organizzando all'Expo, il 31 luglio e primo agosto, un forum mondiale, a cui sarà presente anche il premier Matteo Renzi, con i ministri della Cultura degli oltre 140 Paesi che partecipano all'esposizione universale. 

La mostra, anzi le mostre dato che in Triennale oltre che Arts & Foods si potrà vedere l'esposizione collegata Cucine e Ultracorpi, entrambe curate da Germano Celant con l'allestimento di Italo Rota, è una bellissima partenza per Milano. 

Costata oltre 6 milioni, la mostra prende oltre 7 mila metri quadrati, la prima volta che l'intera Triennale è occupata da un singolo tema. 

Il curatore della mostra ci ha tenuto a sottolineare quanto sia stato un compito enorme, ciclopico, che include tutte le arti, compresi musica e cinema, in una sorta di jam session dedicata al cibo, dal 1851, anno della prima Expo, ad oggi. 

L'esposizione include più di 300 foto, quasi 800 documenti di grafica, 1.500 pezzi di design, 500 opere d'arte, da Renoir e Gauguin, passando per Boccioni, Picasso e l'immancabile Andy Warhol e 18 ambienti ricreati. 

Si tratta solo di un inizio con Expo per la Triennale che il prossimo anno organizzerà, a oltre vent'anni dall'ultima, una nuova esposizione internazionale dedicata al 'Design dopo il design'.





Nessun commento: