mercoledì 7 settembre 2016

La presentazione della Milano Fashion Week dà il via al mese della moda





Si apre ufficialmente oggi con la conferenza stampa della Milano Fashion Week, il mese che, attraverso le capitali della moda, decreterà le tendenze per la prossima primavera estate. 

New York, Londra, Milano e Parigi, queste le Big Four tra le quali transiterà il mondo fashion e che, a turno, diventeranno protagoniste, non solo di sfilate e presentazioni, ma anche di eventi glamour e di cultura. 

Su questo punto è stato molto chiaro anche il sindaco di Milano, Beppe Sala, al suo debutto alla conferenza della Milano Fashion Week, un'evento di moda, con molti appuntamenti e mostre correlate e un coinvolgimento per tutta la città, anche per i non addetti ai lavori, ragionando in una dimensione mondiale. 

La manifestazione, in programma dal 21 al 26 Settembre 2016, prevede 71 sfilate, 90 presentazioni, 5 presentazioni su appuntamento e 31 eventi in calendario, per un totale di 176 collezioni. 

Una settimana che si apre mercoledì, con l’inaugurazione di “Crafting the Future: storie di artigianalità e innovazione” una mostra che mette in relazione eccellenze artigiane e aziende del Made in Italy che stanno investendo nello sviluppo di nuove tecnologie applicate alla moda, con particolare attenzione alla sostenibilità, curata da Franca Sozzani, che rimarrà aperta gratuitamente al pubblico, sino al 13 ottobre presso il Mudec – Museo delle Culture di Milano. 

Seguirà un pranzo alla presenza del Presidente del Governo Matteo Renzi e delle istituzioni del Comune di Milano, della Regione Lombardia, proprio con lo scopo, come detto questa mattina dell'assessore Cristina Tajani, di avvicinare sempre più il sistema moda alle istituzioni. 

Dal punto di vista delle sfilate, apre Grinko e chiudono nell'ultima giornata, i giovani nomi. In mezzo Gucci, Alberta Ferretti, Roberto Cavalli, Giorgio Armani, Etro, Tod’s, Jil Sander, Antonio Marras, Trussardi e DSquared2. 

Le novità riguardano l'ingresso in calendario di Giamba, Wunderkind e Ricostru, il designer ospite di Armani. Quest'ultimo sfilerà solo con Giorgio, vista la decisione di presentare per questa stagione, la collezione di Emporio, eccezionalmente a Parigi. 

La Sala Cariatidi di Palazzo Reale sarà ancora una volta una delle location protagoniste di Milano Moda Donna dove sfileranno Genny, Cristiano Burani, Uma Wang, Atsushi Nakashima, Vivetta, Leitmotiv, Alberto Zambelli e Stella Jean, mentre per questa edizione la sala sfilate di via Savona 56, verrà utilizzata da Wunderkind, Anteprima, Aigner, San Andres Milano, Lucio Vanotti, Piccione.Piccione per presentare i loro show. 

L'UniCredit Pavilion, quartier generale di Milano Moda Donna, ospiterà la terza edizione del progetto Fashion Hub Market. In mostra le collezioni di 14 brand emergenti provenienti da tutto il mondo. 

Tra gli altri eventi organizzati dalla CNMI troviamo 'Who Is On Next? and Vogue Talents' (dal 22 al 25), il Fashion Film Festival (dal 24 al 26), "On Board-Il principio della creatività", presentata da Milano Unica (Padiglione Visconti in Via Tortona 58 e aperta al pubblico dal 22 al 26), la mostra di Marie Claire, "MC #LIKES FUTURE NOW/#LIKES BLACK BEAUTIES" e quella di Elle intitolata "ELLE LOVES FASHION", infine la mostra fotografica di Guido Taroni "Donne conturbanti" a favore del progetto "Salute allo Specchio" dell'HR San Raffaele. 

Come dicevo, la Fashion Week milanese vuole essere alla portata di tutti. Per questo anche i non addetti ai lavori potranno seguirla live attraverso l’App di CNMI e sul sito www.milanomodadonna.it, fresco di restyling, con streaming delle sfilate, video e fotogallery di tutte le collezioni nonché sui profili social Twitter, Instagram (@cameramoda), Facebook, Pinterest, e, il debutto che avviene in questa occasione, Snapchat, con aggiornamenti in tempo reale sugli eventi. L'hashtag ufficiale è #MFW 

Per vedere le sfilate sul maxischermo, potete farlo in via Croce Rossa o su quello dell’UniCredit Pavilion in piazza Gae Aulenti. 

Torna anche la “Fashion Week Inside Tour”, l’agenda curata da Boiler Corporation, che racconta le novità della settimana della moda, i luoghi inediti e gli appuntamenti imperdibili del capoluogo lombardo. 

In attesa di goderci la Milano Fashion Week concentriamo l'attenzione su New York dove sta per partire la settimana della moda, così da capire le prime tendenze e vedere se saranno confermate durante quella milanese 





















Nessun commento: