sabato 17 gennaio 2015

All'Audi Chef's Cup Sdtirol neve, alta cucina e solidarietà




È da dieci anni, uno degli appuntamenti imperdibili del nuovo anno, quello che coniuga l’alta cucina con lo sport, lo sci in particolare, ma soprattutto con la mission di riunire in Alta Badia, tutti coloro che condividono l'obiettivo di mantenere alti i parametri di qualità e di prodotto territoriale, di artigianalità e selezione delle materie prime.

Sto parlando dell’Audi Chef's Cup Suditirol, che dal 18 al 23 gennaio, raduna tra paesaggi d'incanto, i migliori chef della regione, partendo dall’ideatore della manifestazione, Norbert Niederkofler del St. Hubertus e da Matteo Metullio del ristorante La Siriola.

Ma saranno tanti gli ospiti che interverranno in questa settimana. Solo per citarne alcuni, dall’Italia ci saranno gli chef "tri-stellati" Massimo Bottura dell'Osteria Francescana di Modena e Riccardo Monco dell'Enoteca Pinchiorri di Firenze, oltre a Giancarlo Morelli del Pomireu di Seregno (un fedelissimo dell'evento).

Tra i tanti chef internazionali previsti, i più attesi sono Virgilio Martinez del ristorante Central di Lima (Peru'), tra i "50 Best Restaurants" del mondo, e la bi-stellata Tanja Grandits del Ristorante Stucki di Basilea (Svizzera).

Obiettivo dell’evento è quello di coinvolgere non solo gli operatori del settore, ma anche il grande pubblico degli appassionati, che potranno prendere parte alle numerose attività connesse all’alta gastronomia, oltre che a quelle sportive e di puro divertimento sulle montagne dell’Alto Adige. Previsti anche dibattiti, incontri, lezioni di cucina e pranzi gourmet nei rifugi alpini.

La manifestazione si inaugura ufficialmente domani, domenica 18 gennaio, con una cena all'Hotel Rosa Alpina di San Cassiano dove per l'occasione, lo chef Andrea Corinaldesi preparerà un primo piatto con ingredienti del territorio, i maltagliati di farro fumè allo speck e vino Lagrein, accompagnato dalle etichette del Consorzio Vini Alto Adige.

Un altro appuntamento da segnare in agenda è quello di martedì 20, con la cena di gala dedicata alla beneficenza che si terrà nello stesso hotel di San Cassiano. Qui chef stellati nazionali e internazionali, al fianco di Niederkofler lavoreranno insieme per dar vita ad un irripetibile menù. Il ricavato della serata, verrà devoluto a Cbm Italia Onlus e ad Aiutare senza Confini Onlus. 

Cbm à la più grande organizzazione umanitaria internazionale impegnata nella prevenzione e cura della cecità e della disabilità nei Paesi del Sud del mondo e in questa occasione metà del ricavato della serata verrà destinato al progetto "Insieme per nutrire il sorriso dei bambini in Uganda", che prevede il rafforzamento del centro nutrizionale per la cura dei bambini malnutriti e si realizza all'interno dell'ospedale CoRSU. Interverrà come ambasciatrice Filippa Lagerbck.



Nessun commento: