lunedì 12 gennaio 2015

'Walkabout' sarà il tema dell'87.a edizione di Pitti Uomo





Non è una novità. Quando si visita una fiera, soprattutto per lavoro, c'è da camminare parecchio. Sarà questo che ha ispirato la prossima edizione di Pitti Immagine Uomo, che ha per tema proprio 'Walkabout'.

Il tema della manifestazione internazionale, in programma alla Fortezza da Basso di Firenze, dal 13 al 16 gennaio, è anche in riferimento alle tendenze che verranno presentate, per la moda maschile.

Un'edizione a cui, come di consueto, farà seguito quella di Milano Moda Uomo, senza però quest'anno, sovrapporsi a Londra.


Protagonisti 1115 marchi per la moda maschile (il 40% delle aziende vengono da 30 paesi diversi) a cui si aggiungono le 70 collezioni donna di Pitti W, ed i molti eventi collaterali.

Il menswear guest design sarà Marni, la cui sfilata, disegnata da Consuelo Castiglioni, è prevista il 15 gennaio al Museo Marini, giorno clou della manifestazione che vedrà anche la sfilata del Pitti Special Guest, Hood By Air (HBA) marchio made in Usa creato da Shayne Oliver. 

Sempre giovedì si terrà la performance Cloakroom, ideata e interpretata dal direttore del Museo della Moda Galliera di Parigi, Olivier Saillard, assieme all'iconica attrice Tilda Swinton, in scena al Saloncino del Teatro della Pergola.

Ma partiamo da oggi, vigilia dell'apertura del salone, che vede Ferragamo presentare a Palazzo Speroni, una riedizione delle calzature maschili storiche, rendendo omaggio alle radici campane del fondatore della maison, con una performance recitata da Giancarlo Giannini e cantata da Beppe Servillo che interpreteranno l'autobiografia 'Il calzolaio dei sogni'. 

Non sarà l'unico evento ad anticipare la manifestazione. Si terrà infatti, anche l'Oriental Obsession Party di LuisaViaRoma: mostra, cena e concerto del gruppo musicale britannico Clean Bandit all'ex Manifattura Tabacchi. 

A Pitti Uomo 87 arriva il marchio tedesco Bogner e sempre dalla Germania torna il blasonato brand Windsor. Debutta Pretty Green, marchio iconico made in England fondato e disegnato da Liam Gallagher, ex leader degli Oasis. North Sails presenta invece il nuovo corso e il nuovo ceo Eric Bijlsma. 

Colmar Originals presenta la nuova collezione a tema Melting West. WP Lavori in corso lancia la collaborazione con Ducati Motor Holding, che culminerà nel lancio della nuova Blundstone Ducati Scrambler e di Blundstone 800, lo storico boot australiano per centauri, nuova la collezione ski targata Fusalp, marchio storico dell'outdoor francese. 

Torna a Pitti Uomo Tiger of Sweden, colosso della moda scandinava, mentre il Gruppo Beach Company presenta i brand della sua scuderia, Refrigue, Jaggy e Elvstrom. Debutta anche la nuova capsule The White Briefs by Nick Wooster, che vede l'alleanza del brand svedese di underwear con il noto direttore creativo statunitense, buyer e icona di stile. 

Artisan De Luxe, è il progetto denim statunitense, diretto da Philippe Naouri, che mixa vintage e lavaggi straordinari. Debutta anche per la capsule collection "K100" disegnata da Nigel Cabourn per il marchio outdoor britannico Karrimor

Rientro per Superdry, lifestyle brand anglosassone. Confermata anche la quarta edizione di Isetan-Tokyo (uno dei più importanti department store al mondo): a partire dal 4 febbraio per due settimane, i suoi clienti avranno la possibilità di fare pre-ordini di una selezione di marchi di Pitti Uomo. 

T.Lilop e Aalberto Premi, vincitori di Who Is On Next? Uomo, sono i protagonisti del progetto Pitti Italics, ognuno con una performance il 15 gennaio in un doppio appuntamento in Dogana e al Cinema Alfieri. 

A Pitti Italics c'è anche Arrivo, collezione a quattro mani firmata da Matteo Gioli e Stefano Ughetti, assieme in una performance il 13 gennaio in Dogana. Andrea Incontri, Designer Project di Pitti Uomo 87 presenta il 14 gennaio una sfilata a Palazzo Corsini. Special Event con Peuterey, brand fondato nel 2002 protagonista di una performance il 14 gennaio in Dogana. 

I giovani talenti italiani Camo, Casamadre e SuperDuper Hats, individuati dal coetaneo giornalista Marco Magalini, sono gli ambasciatori a Pitti Uomo 87 del "fatto in Italia" di cui parla nel suo primo libro.

"Meglio tatuati che corrotti" è una delle provocatorie scritte che l'imprenditore Gianluca Vacchi ha scelto come slogan delle magliette che firma nella capsule collection GV for Happiness, che sarà presentata il 14 gennaio a Pitti Uomo. 

Unconventional è il nuovo progetto legato agli stili luxury underground che vede il debutto dello spazio Archivi di Fortezza da Basso: due sale gemelle, in tutto 800 mq, che ospiteranno progetti di ricerca. 

Qui focus su nuovi brand internazionali: 20 marchi da Canada, altri da Turchia, Russia, Giappone e 22 brand per gli americani di Born in the Usa by Liberty Fairs. Presente a Pitti anche una selezione di sette aziende svedesi e un gruppo di marchi della Corea del Sud. 

Torna anche l'occhialeria con Pop-Eye, spazio dedicato all'eyewear realizzato in collaborazione con Mido. 

Nessun commento: