sabato 12 dicembre 2015

Lo chef Domenico Della Salandra lascia Taglio per nuovi progetti




Quella di Taglio è una storia di successo, che ha portato anche alla rinascita di un’area di Milano dimenticata ed ora di gran moda.

Ristorante, caffetteria ed emporio sui Navigli, la formula vincente è basata su prodotti di qualità, che si possono anche acquistare, ottimo cibo e buona musica, le canzoni giuste per un buon pasto.

In 2 anni è divenuto uno dei locali ‘da frequentare’. Ma la buona riuscita è dovuta in buona percentuale a lui, Domenico Della Salandra, 35enne cuoco d’origini pugliesi.

Il nostro chef, oltre a gestire Taglio, è stato anche resident chef a Identità Expo. Come ama definirsi lui stesso, è ‘un uomo di grandi ambizioni’.

Sarà per questo che, dopo aver portato il locale al successo e creato un format consolidato che si può autogestire, Della Salandra ha deciso di abbandonare il Taglio per nuovi progetti.

Quali sono le nuove avventure che attendono il nostro chef? Ce lo racconta direttamente lui: ‘Al momento mi concentro su consulenze e ho appena aperto un catering che comincia già a darmi soddisfazioni. Sto inoltre curando un progetto che farà parlare molto la piazza di Milano’.

Non ci resta quindi che attendere.

1 commento:

Marius Pirlea ha detto...

Grande Mimmoooo...!!!