giovedì 4 maggio 2017

Con Milano Food City il capoluogo lombardo si prepara a diventare capitale gastronomica




Dopo la settimana della moda e quella del design, nasce a Milano quella dedicata al food. Il capoluogo lombardo torna infatti, ad essere per una settimana, la capitale mondiale del cibo, dopo il successo di Expo. 

Il cibo e la sana alimentazione saranno protagoniste in città dal oggi all'11 maggio in occasione di 'Milano Food City', una settimana che prevede oltre 300 eventi, promossa dal Comune di Milano, insieme a Fiera Milano e Regione Lombardia ed in collaborazione con numerosi partner.

Dall'8 all'11 maggio, FieraMilano ospiterà TuttoFood, la fiera internazionale dedicata all'agroalimentare, il cuore business della 'Milano Food City’, oltre ai 2.850 espositori, di cui 500 stranieri, ai buyer provenienti da tutto il mondo, agli innumerevoli showcooking, agli assaggi e alle dimostrazioni.

Tuttofood avrà anche un’anima culturale, ‘Spazio Nutrizione’ il più importante evento italiano dedicato alla discussione scientifica sull’alimentazione, con il patrocinio del Ministero della Salute e supportato da ben sei Università Italiane (Milano Bicocca, IULM, Milano La Statale, Politecnico di Milano, Cattolica del Sacro Cuore e Gastronomica di Pollenzo), che si terrà negli spazi del Centro Congressi della Fiera di Rho. 

Sempre in Fiera, ma nei padiglioni 8/12, invece, si svolgerà il Seeds&Chips, il Global Food Innovation Summit, sul quale si accentuerà l’attenzione il 9 maggio alle 14.00, quando è previsto l’intervento, dell’ex Presidente americano Barack Obama, per la prima volta dalla fine del suo mandato in un’uscita pubblica internazionale, che, insieme a Sam Kass, suo cuoco personale alla Casa Bianca e consulente per la campagna ‘Let’s Move’ contro l’obesità negli Stati Uniti, lanciata nel 2010 da Michelle, parlerà dell’impatto dell’innovazione tecnologica sui cambiamenti climatici e sulla filiera alimentare.

TuttoFood quest’anno non verrà confinato in Fiera, ma avrà anche il suo Fuorisalone con la Week&Food, che animerà tutta la città con una serie di iniziative che si protrarranno fino all’11 maggio.

Da oggi al 7 maggio, presso The Mall, in Piazza Lina Bo Bardi, si terrà l’ottava edizione di Taste of Milano, il Festival degli Chef che celebra l’alta cucina del capoluogo lombardo e i suoi protagonisti, durante il quale 20 chef di grido, cucineranno i loro piatti e li proporranno a prezzi accessibili. I visitatori potranno assaggiare 80 portate, 4 per ogni chef, a un costo che va dai 6 ai 10 €. La novità di quest’anno è la possibilità di ordinare i piatti e riceverli a casa con UberEats.

Dal 6 al 10 maggio invece, al Superstudio Più di via Tortona 27, potremo partecipare a Italian Gourmet dove ci saranno 16 tra i più importanti chef stellati italiani, provenienti da ogni regione d’Italia, per un viaggio nel gusto italiano, alla riscoperta dei grandi classici, e della loro storia, attraverso rivisitazioni d’autore.

Il 6 maggio si terrà la Festa del Bio, giornata dedicata al biologico italiano, organizzata da FederBio, dopo Expo2015, durante la quale, tra Piazza dei Mercanti e Palazzo Giureconsulti, si potrà assistere ad una serie di talk sul biologico made in Italy, su agricoltura e benessere, sull’agricoltura biologica. Inoltre verrà presentato il progetto #ParloconBio, un video che spiega il biologico realizzato da studenti 'millennials' in collaborazione con l’Università Cattolica, e un’area espositiva.

Da non perdere anche gli aperitivi 5 stelle lusso, durante i quali 12 chef JRE /Jeunes Réstaurateurs d’Europe saranno ospitati a turno in 7 hotel 5 stelle lusso per creare aperitivi esclusivi.

Un ruolo da protagonista in questa settimana milanese dedicata al food l’avrà la nuova Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, inaugurata lo scorso dicembre in viale Pasubio. Fino al 10 maggio, ogni giorno dalle 10 alle 22, si potrà assistere a dibattiti, laboratori, talk, e spettacoli, oltre ad ammirare la mostra Food For All! Images from the world’s food cultures una installazione visiva in motion con fotografie d’autore, musica e parole.

Interessante anche FoodFriends, una vetrina dedicata alla filiera agroalimentare, patrocinata da Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, con un ricco programma di eventi. Palazzo Bovara, in corso Venezia 51, ospiterà un’esposizione sulla filiera del caffè, corsi, showcooking, cocktail e finger food a base di caffè. Da segnalare le degustazioni di specialità preparate dalla chef Miriam Bocchetta con le spezie di James 1599 e dei vari tipi di caffè delle torrefazioni presenti.

Il Casello Ovest di Porta Venezia ospiterà invece dettaglianti ortofrutticoli (8 e 9 maggio ore 14.30), macellai (8 maggio ore 14.30), erboristi (9 maggio ore 20), panificatori (10 maggio ore 14.30) e enoteche che approfondiranno temi legati al valore dei prodotti della tradizione milanese. 

A FoodFriends for Good partecipano ristoranti e pubblici esercizi aderenti a Epam (Associazione Provinciale Milanese dei Pubblici Esercizi) all’insegna della solidarietà verso le aree terremotate e della lotta allo spreco alimentare, impegnandosi a inserire nel proprio menù un piatto cucinato con un prodotto proveniente dalle zone recentemente colpite dal sisma. 

Dopo una pausa ritorna la Milano Food Week. Una serie di eventi che animeranno una delle zone più animate dei vari FuoriSalone, a partire dagli Storycooking, la preparazione di un piatto unita allo storytelling delle materie prime e del territorio. Uno dei temi sarà l’orto, che vedrà un vivaio urbano creato in via Bergognone con sei tipi diversi di piantine, che verranno poi regalate agli abitanti delle sei vie principali e limitrofe della zona.

Nessun commento: