sabato 17 giugno 2017

Alla scoperta dei piccoli musei in festa, per la prima giornata nazionale




“Entra nel cuore di un piccolo museo”, questo lo slogan della prima Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, che si terrà domani, domenica 18 giugno.

L’evento sarà un'occasione per fare conoscere la vera importanza dei piccoli musei, il loro ruolo e la loro specificità, con un fitto programma di attività ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Ogni piccolo museo si caratterizzerà con un dono, che simbolizzerà l'accoglienza e l'identità del museo: una piccola busta con qualche seme di fiori o di piante antiche del territorio, un evento particolare, una pubblicazione, un racconto, un gesto che spieghi la passione che ha dato vita a al museo e che ne permette l'apertura nonostante le difficoltà.

Gli obiettivi della giornata nazionale sono quelli di fare conoscere il vero volto dei piccoli musei, la loro importanza, il loro ruolo, e le loro specificità e contemporaneamente attirare l'attenzione delle istituzioni, dei residenti, e anche di avere nuovi visitatori. 

Perché spesso non si conosce neppure l’esistenza di queste piccole chicche. Voi ad esempio sapevate che potete trovare il museo della Bambola e del giocattolo Quirino Cristiani a Santa Giuletta nell'Oltrepò Pavese? O quello della Tonnara di Stintino in Sardegna? Ma non mancano quello dell'Ape, del Bottone e del Peperoncino.

Molti i musei che hanno aderito. I visitatori potranno andare alla scoperta della storia dei Meucci, i primi imprenditori tessili della Val di Bisenzio nel Museo delle Macchini Tessili–MuMaT di Vernio, della storia dei primi contadini della Toscana nel Museo del lavoro e della civiltà rurale di San Gervasio a Palaia, o del Museo della Battaglia e di Anghiari ad Arezzo l'unico museo che celebra il dipinto scomparso di Leonardo da Vinci eseguito dal 1503 in Palazzo Vecchio a Firenze.

Si può poi andare alla scoperta delle collezioni private del Munacs Museo Nazionale del Collezionismo Storico ad Arezzo, che vanno dalla medaglistica napoleonica alla filatelia e storia postale, dalla numismatica all’archeologia industriale, dalla storia della massoneria e dell’illuminismo a quella della stiratura degli abiti, annusare i profumi del Museo del tartufo a San Giovanni d’Asso e scoprire la maestria degli artigiani del legno nel Museo degli organi di Santa Cecilia a Massa un museo unico in Italia che racconta l'eccellenza raggiunta dal nostro paese in quest'arte per la quale nei secoli scorsi fummo ammirati maestri in tutto il mondo.

Per vedere l'elenco completo dei musei che hanno aderito all'iniziativa visita: www.piccolimusei.com

Nessun commento: