domenica 7 gennaio 2018

Firenze di prepara ad ospitare il Gucci Garden con ristorante a firma Massimo Bottura




Massimo Bottura e Marco Bizzarri. Osteria Francescana e Gucci. Due amici, nati e cresciuti insieme che hanno fatto grandi due brand o meglio, due tra le eccellenze italiane nel mondo. 

Entrambi hanno in comune il voler trasmettere emozioni, far sognare, utilizzando la stessa metodologia: guardano al passato in una chiave non nostalgica, prendendo il meglio di ciò che c’era ieri e proiettandolo nel futuro con capacità critica.

Ed ora, questa amicizia ha dato vita ad una collaborazione professionale: il Gucci Garden a Firenze, all’interno dello storico palazzo di piazza Signoria, al piano terra del palazzo della Mercanzia, tra palazzo Gondi e Palazzo Vecchio. 

Bottura non si era mai impegnato fuori dall’Osteria Francescana, se non per i suoi Refettori a scopo benefico a Milano, Rio e Londra.

Gucci Garden, ospiterà un rinnovato spazio museale curato da Maria Luisa Frisa, una boutique, l’archivio della maison fiorentina e, appunto, il ristorante da 35 coperti (terrazza esclusa) dello chef stellato.

Il menù del ristorante sarà stilato da Bottura mentre la realizzazione sarà della giovane cuoca colombiana Ana Karime Lopez Kondo, in arrivo direttamente dal Central di Lima, uno dei migliori ristoranti del Sud America, oltre ad essere la moglie di Taka Kondo, sous chef di Bottura.

Dalle prime indiscrezioni si potrà gustare una cucina vera, ma cool, con molte commistioni tra messicano, giapponese e italiana (non mancheranno specialità della cucina toscana). Tra le proposte troveremo hot dog di chianina, piatti etnici, come il Taka-ban (un pane a vapore con pancia di maiale e salsa piccante), tortillas, tacos, tostada e melanzane fritte in salsa di shiso, e sembra non mancheranno, visto l’orario esteso del locale, gli “spaghetti di mezzanotte”.

In occasione di Pitti Immagine Uomo, Gucci Garden sarà inaugurato con una preview il 9 gennaio e dal 10 sarà aperto al pubblico.



Gucci Garden
Piazza della Signoria - Firenze



Nessun commento: