mercoledì 5 settembre 2018

'Venice Glass Week', riflettori accesi sull'arte vetraria




Le origini dell’arte vetraria a Venezia si perdono nella notte dei tempi, una tradizione che, dalla produzione di oggetti di carattere utilitario e quotidiano, divenne negli anni una delle principali attività della Repubblica, tanto che qui si trovavano i migliori mastri vetrai ed è ancora così. 

E proprio sull'arte vetraria si accenderanno i riflettori , dal 9 al 16 settembre, con mostre, convegni, incontri, ma anche una corsa podistica a Murano con le fornaci aperte, per portare all'attenzione del mondo la vivacità, l'evoluzione, la centralità non solo economica, l'importanza del vetro di Murano nella storia e nella vita attuale di Venezia. 

"The Venice Glass Week", il festival internazionale dedicato all'arte vetraria, giunta alla seconda edizione, si svilupperà tra Venezia, Murano e Mestre, con 180 eventi in programma.


Tra le novità più rilevanti il 'pre-opening' del festival con la mostra 'Il vetro. Attualita' di un'Arte', il 7 settembre, a Mestre, luogo coinvolto nella valorizzazione della produzione vetraria muranese. Organizzata dal Comune e curata dal direttore del Museo del Vetro di Murano, Chiara Squarcina, l'esposizione propone una selezione di vetri d'arte realizzati a lume e a soffio, firmata da importanti artisti contemporanei.

Il festival avrà poi la sua anteprima l'8 settembre, al Museo del Vetro di Murano, con la mostra "Mario Bellini per Murano", a cura di Belli e Squarcina ed entrerà nel vivo domenica 9 con l'inaugurazione, tra le altre, della mostra "La vetreria M.V.M.

Dal 14 settembre, la Fondazione Cini ospiterà anche l'esposizione dedicata alla "Homo Faber: Crafting a more human future", organizzata dalla Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship.

Dietro al vetro c’è una storia di lavoro, di ricerca, di scambi culturali ed è la testimonianza di un'evoluzione del gusto e dell'arte, sicuramente favorita dal cosmopolitismo di Venezia. Non è però solo tradizione, ma va vista anche in chiave contemporanea, come eccellenza produttiva

Nel 1295 le vetrerie di Venezia vennero trasferite a Murano per motivi di sicurezza, poichè i forni dei laboratori erano spesso responsabili di disastrosi incendi alle abitazioni veneziane, costruite principalmente in legno e da allora divenne nota in tutto il mondo per la lavorazione del vetro e tutt’ora, si costruiscono qui i più bei vetri al mondo.

"The Venice Glass Week" è una manifestazione democratica, popolare che abbraccia tutta la produzione del vetro di qualità e, nel 2019, il Comune intende coinvolgere ancor più la terraferma, con una mostra diffusa a Mestre.



The Venice Glass Week
Dal 9 al 16 settembre
Venezia, Murano e Mestre
Il programma completo su www.theveniceglassweek.com

Nessun commento: