venerdì 8 marzo 2019

Beer Garden un giardino della birra dove gustare anche cucina creativa





Milano è sempre più in fermento grazie alle nuove aperture e una delle zone più in interessanti è sicuramente l’Isola, quartiere popolare e multietnico, ora modaiolo e regno della movida. 

La proposta dei locali non manca certo, ma se desiderate una buona birreria, dove poter anche mangiare una cucina semplice, ma con un tocco di eleganza, e magari nel frattempo guardare un evento sportivo internazionale, sappiate che in via Porro Lambertenghi, da ottobre, ha aperto Beer Garden

Non pensate alle vecchie birrerie, chiassose e mal frequentate. Qui, Fabrizio e Giuseppe Fioretti, insieme a Raffaele Matrone, hanno voluto proporre un locale nuovo, un concept che richiama un pub, ma in versione contemporanea, con una location dove atmosfere e design richiamano i locali più cool delle città internazionali. 


Un ambiente di questo tipo mancava all’Isola, dove regnano soprattutto ristoranti, pizzerie e locali etnici, confessa Fabrizio Fioretti, una birreria un po’ più grande del taglio normale, con 70 sedute all’interno e 15 in giardino. 

Appena entrati la cosa che colpisce è sicuramente il bancone con impianto di spillatura tecnologicamente avanzato, che introduce al locale con una saletta più silenziosa e appartata, un tavolo conviviale, schermi per trasmettere in diretta eventi internazionali e un bel dehor . 

Dietro il progetto c’è il marchio Heineken che fa da protagonista, con tutta l’ampia gamma di denominazioni sorelle e affiliate, a livello nazionale e regionale. 

Tra le proposte alla spina, si possono gustare oltre ad Heineken, Ichnusa non filtrata, Affligem Blonde, AffligemRouge, Moretti Ipa, Erdinger Weizen e la Gasoline, mentre in bottiglia due IPA, una saison, una triple, una lager, tre ale, una India pale ale, una White Ipa, un’analcolica ed infine una birra senza glutine. 

Il locale quindi soddisfa tutti gli amanti di questa bevanda, che propone anche in versione cocktail come il Negroncino sbagliato, a base di Campari, Vermouth, Orange Bitter ed Heineken, ma non solo. 

Se nel gruppo non c’è un amante della birra, non preoccupatevi perché le alternative ci sono, dal più classico moscow mule, al più creativo Pumpkin Pie, con purea di zucca e zenzero, sciroppo di cannella, rum Anejo, rum scuro speziato, basta affidarsi all’esperienza del barman resident, Niccolò Basso

Se frequentate il locale per un aperitivo, potete accompagnare le vostre bevande, con focacce di farina integrale , taglieri snack o un assaggio di frittini, ma ancor meglio, è fermarvi a gustare la cucina, che mi ha piacevolmente sorpreso, per la creatività dei piatti, ma anche per la buona realizzazione. 

Oltre al menù che potete normalmente trovare, con proposte come i Mondeghili alla milanese con caviale di melanzane e pomodoro confit (10 euro), l’insalata di Quinoa con spinacino, avocado e cavolo romanesco (10 euro) o il Gentile, ossia lo spaghetto Vicidomini, pomodoro del Piennolo, Grana padano (9,00 euro), il locale organizza serate a tema

I titolari del locale, lo sono anche, insieme alla famiglia Poloni, di Artico, rinomata gelateria di successo che sta scrivendo una pagina importante di questa arte, e risulta quindi naturale che un ciclo di appuntamenti sia dedicato alla cucina a base di gelato, da provare anche in versione salata. Ultima possibilità per gustare questo menù il 27 marzo. 

La zona Isola quindi, si arricchisce di un altro prezioso giardino, un giardino della Birra, e non solo.



Beergarden
via Porro Lambertenghi, 19 - 20159 Milano
Tel. +39 02 9737 8447
www.beer-garden.it
[email protected]

Orario:
lunedì al giovedì 12:30 - 14:30 / 18:00 - 00:00
venerdì 12:30 - 14:30 / 18:00 - 02:00
sabato 18:00 - 02:00
domenica 18:00 - 00:00

Facebook & Instagram: @beergarden_isola




Ingresso locale con impianto di spillatura

Vetrina del locale

Sformatino di ricotta e basilico, citronette di
dragoncello e sorbetto al finocchio

Spaghettino chitarra mantecato con limone
e bottarga con gelato alle mandorle

Ossobuco in gremolada accompagnato
al gelato allo zafferano

Tiramisù con gelato al pistacchio salato

Dehor


Nessun commento: