sabato 12 aprile 2014

Sfida tra designer sotto lo sguardo attento di Carlo Cracco




Salire al sesto piano della Rinascente di Milano e trovare lo chef Carlo Cracco che fa da giudice ad una gare di cucina. Succede anche questo durante il FuoriSalone.

Andiamo per ordine. Quale migliore testimonial si può avere per una linea di batterie per pentole, se non uno chef? E se poi lo chef in questione è uno dei più conosciuti ed apprezzati in questo momento, ancora meglio.

In realtà il sodalizio tra Cracco e TVS, un'azienda tra le principali a livello internazionale nella produzione di articoli da cottura in alluminio rivestiti con materiale antiaderente, è antecedente al boom mediatico ottenuto dallo chef grazie a Mastechef.

Il risultato comunque, è che oggi il bello chef, riesce ad attrarre schiere di donne di tutte le età (e non solo) che vanno in delirio solo a pronunciare il suo nome. Prendendo l'accensione per raggiungere l'evento una bambina sospirava in attesa di ammirarlo, mentre una signora accanto, che sarebbe potuto essere la nonna, confermava ansiosa.

Risultato: quello che vi sto raccontando l'ho intravisto per troppi ormoni in circolazione che non mi permettevano di assistere a quello che doveva essere l'evento, ovvero una gara tra designer.

Dietro ai fornelli potevo intravedere Roberto Paoli, Attila Veress, Enrico Azzimonti+ e Giuseppe Bertozzini AD di TVS, mentre a giudicarli c'erano Laura Maggi, Caporedattore centrale Elle Decor, affiancata dalla neo mamma e foodblogger Chiara Maci, dal critico enograstronomico di Panorama Fiammetta Fadda, dal Cav. Giorgetto Giugiaro e da Roberto Bertozzini TVS.

Il tentativo era quello di cucinare un'omelette, compito non proprio semplice in quella situazione, a causa dei fornelli improvvisati che non permettevano di raggiungere il giusto calore, tanto che pure Cracco ha dovuto replicare due volte.

Che dire, evento sicuramente riuscito, tutti in estasi per Cracco, e alla fine della manifestazione foto ricordo con tanto di libro autografato. L'unica strana ero io, che invece di guardare Cracco, stavo sezionando ed ammirando le padelle. Che ci vuoi fare, sono fatta così.


Nessun commento: