martedì 8 novembre 2016

Giuseppe Lo Iudice del ristorante Retrobottega di Roma si aggiudica il Premio Birra Moretti Gran Cru





E' Lo Iudice, chef del Ristorante Retrobottega di Roma, il vincitore della sesta edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru, il concorso nazionale per Chef e Sous-chef under 35, promosso da Fondazione Birra Moretti e realizzato in collaborazione con Identità Golose. 

Giuseppe Iudice, classe 1987, inizia il suo percorso prima al ristorante Cecconi’s di Londra e poi a Berlino alla Soho House. Successivamente si sposta a New York, dove lavora per il ristorante Sd26 e poi per il marchio Brunello Cucinelli. 

Rientrato in Italia, si ferma al Bulgari Hotel di Milano e conosce alcuni colleghi, con cui fonda la Onlus Cuochi senza Barriere. Tra il 2012 e il 2015, affina le sue tecniche al Pagliaccio di Roma (2 stelle Michelin).

Qui incontra Alessandro Miocchi, che diventerà socio e collega del Retrobottega dove attualmente lavora. 

Per il concorso, il dessert che gli ha fatto conquistare la vittoria, è 'Banana ‘s’ maltata', un omaggio al percorso di creazione della birra.

Tutti gli ingredienti utilizzati per la sua realizzazione, dal primo all’ultimo passaggio, sono gli stessi che servono per la lavorazione della birra.

Il premio è stato assegnato al termine di una performance live, durante la quale i 10 giovani finalisti (provenienti da tutta Italia e selezionati fra 120 partecipanti iniziali) si sono dati battaglia nelle cucine di Alice Ristorante, da Eataly Milano Smeraldo, sfidandosi, piatto dopo piatto, davanti a una giuria composta dai grandi chef della ristorazione d'autore.

Tra gli obiettivi del Premio e della Fondazione Birra Moretti, c'è la valorizzazione del talento e questo concorso offre una reale possibilità a tanti giovani di mettersi in luce di fronte ad alcuni fra i più importanti maestri del panorama italiano.

Il Premio Birra Moretti Grand Cru ha contribuito a promuovere il ruolo della birra nell'alta ristorazione e a portare innovazione all'intero comparto.

Negli anni, si è affermato come la più importante piattaforma di talent scouting in Italia, coinvolgendo in 6 edizioni, 879 giovani chef emergenti. I vincitori delle passate edizioni, oggi stanno compiendo passi importanti nel mondo dell'alta ristorazione.






Nessun commento: