giovedì 15 febbraio 2018

Finalmente anche Milano ha il suo Trapizzino.




Dici Trapizzino e dici Stefano Callegari, colui che ha preso un angolo di pizza bianca, l’ha farcito di eccellenze selezionate tra le migliori proposte romane e l’ha trasformato in uno dei più succulenti esempi di street food italiano, un prodotto a marchio registrato, nato nella Capitale nel 2008.

Ma come è nata l’idea del Trapizzino? E’ lo stesso Callegari a spiegarcelo dicendo che è stato un istinto un po’ goloso, in quanto a Roma è classico riempire la pizza bianca, ma sempre con salumi e formaggi. Lui volevo invece metterci la cucina locale, ricca di intingoli e sughetti, che però diventavano ingestibili. Ecco quindi la pensata di creare un angolo, una specie di tasca che contiene tutti i sughetti e le carni. Pratico, bello da vedersi, buono. Così è nato il Trapizzino.

Ma il Trapizzino fuori dalle mura romane funziona? Assolutamente sì! E’ già un anno che insieme al socio, Paul Pansera, ha aperto a New York, Giappone, Australia, Firenze ottenendo ovunque nuovi adepti ed ora sbarcano a Milano dove sono già stati accolti con grande entusiasmo. 

La scelta di via Marghera è capitata all'inizio casualmente, ma poi è stata subito ritenuta una decisione vincente, essendo una zona tranquilla, ma contemporaneamente viva, già predisposta alla mentalità dello street food.

Il locale apre al mattino dalle 8.30 ed è predisposto per la colazione. Poi tutto il giorno, si possono gustare Trapizzini e supplì. Non manca un’ottima cantina, circa 40 proposte di vini soprattutto del Lazio e della Lombardia, più alcune etichette meno note, tutte da scoprire, oltre ai classici, come il Franciacorta. 

Ogni giorno vengono proposti 8 Trapizzini diversi a rotazione, fra le circa 30 tipologie disponibili in menu, che vengono farciti al momento e si possono portare a passeggio, oppure si possono mangiare accomodati a uno dei tavolini del locale. 

Tra le proposte di farcitura che trovate attualmente potete gustare, polpette al sugo, pollo alla cacciatora, vaccinara, amatriciana, coratella, lingua, trippa e picchiapò, ovvero il meglio di ciò che la cucina laziale offre, ma visto che tra le proposte troviamo anche le melanzane alla parmigiana, chissà se un domani lo assaggeremo farcito anche con la cassoeula o con il risotto milanese. 

I prezzi per gustare questa delizia di street food? Trapizzini a 4 euro e supplì a 2 euro. Assolutamente da provare. Attenzione però, creano dipendenza.



TRAPIZZINO MILANO
Via Marghera 12
20149 Milano
Tel. 02-4693265


Nessun commento: