sabato 13 ottobre 2018

Il meglio dell’enogastronomia artigiana a Milano Golosa




Dopo un'anteprima su invito che si è svolta ieri sera, si apre ufficialmente oggi la settima edizione di Milano Golosa. Saranno oltre 200 gli espositori che arriveranno da tutta Italia per presenziare, fino a lunedì 15, alla rassegna enogastronomica dedicata alle eccellenze del gusto. 

La manifestazione si articola in tre giorni di laboratori, spettacoli di cucina, con lo 'show cooking' delle osterie, i panini certificati della Fondazione Accademia Panino Italiano, le degustazioni di vino e numerosi incontri di approfondimento aperti al pubblico. 

E ancora tanti incontri di approfondimento aperti al pubblico come Pizza e birra. Storia di un abbinamento promosso da Birra del Borgo (sabato 13 ottobre alle 13 - Sala Show Cooking). Perché è considerato un binomio perfetto? A rispondere Alfredo Colangelo, Direttore Commerciale di Birra del Borgo, Luca Pezzetta e Jacopo di Giampasquale dell'Osteria Birra del Borgo di Roma. Lo faranno proponendo pizza e birra del Borgo in una veste innovativa senza dimenticare la loro natura popolare. Tre gli accostamenti: la nuova lager LISA con pizza e mortadella; pizza a fermentazione spontanea e birra Maledetta che sperimenta una particolare miscela di lieviti, tradizionali e selvatici; infine pizza con doppia lievitazione con birra Keto Reporter, una classica Porter a cui vengono aggiunte foglie di tabacco Kentucky Toscano. 

Lunedì 15 ottobre alle 14 Trapizzino e Birra del Borgo con la partecipazione di Alfredo Colangelo. Una nuova idea di pizza con il trapizzino abbinato a LISA, la nuova lager, e la REALE, una delle più amate ispirata alle tradizionali India Pale Ale inglesi. 

Regione Lombardia accoglierà gli ospiti di Milano Golosa con La merenda di montagna della Lombardia, incontro-degustazione di prodotti tipici provenienti da zone montane e impervie della Lombardia. L’appuntamento sarà nell’Area Show cooking domenica 14 ottobre alle 16:30. 

Ancora Fiasconaro, azienda siciliana famosa per i suoi panettoni, domenica 14 ottobre nell’Area Show Cooking alle 12 presenterà l’incontro Alla scoperta del bello e del buono nel Panettone agli Agrumi e Zafferano di Sicilia Fiasconaro: un dolce nato dall’estro del Maestro Nicola Fiasconaro e dal packaging firmato Dolce&Gabbana

Ferrarelle, sempre nell’area show cooking, alternerà diversi momenti dimostrativi. Si comincia sabato 13 ottobre alle 14 con Grani antichi e Vasocottura con Giuseppe Vesi e Simone Vesi di Pizza Gourmet Giuseppe Vesi; alle 15 La terra della Valpolicella a Milano Golosa con Petra Antolini di Casa Petra di Settimo di Pescantina (VR). Domenica 13 sempre con Ferrarelle alle 13 l’incontro Straccetti di Peperone come manzo, rucola e parmigiano con Davide Puleio di L'Alchimia di Milano; alle 18:45 Giochiamo con i Santi: le grandi pizze classiche in veste giocosa con Giancarlo Casa di La Gatta Mangiona di Roma. Per chiudere lunedì alle 15 I masanielli da Caserta a Milano con Francesco Martucci della Pizzeria I Masanielli di Caserta. 

Anche quest'anno sarà presente PaniniAmo, un'area interamente dedicata al panino con la collaborazione della Fondazione Accademia del Panino Italiano che vede la presenza di banchi di degustazione sempre al lavoro per degustatori e appassionati. I locali e i panini certificati sono otto: Davide Longoni con il suo panino Cisalpino; Raimo Chiacchiera di HamHolyBurger con il suo Belpaese; Gianluigi Mandico di Panem con Panino Italia; Stefano Pibi di Pbread Natural Bakery di Cagliari con Oro di Sardegna; Panino Giusto con tre ricette: Tra i due e Milano 2015 creati da Claudio Sadler e Siciliano (unica proposta vegetariana); Lucio Mele di Pescaria con il suo Panino alla Tartare di Tonno; Raffaele Venditti e il suo Porchetta Regina. 

A questi si aggiunge Rovagnati, main partner di Milano Golosa. L’azienda del Gran Biscotto presenta il suo panino certificato in collaborazione con l’Accademia del Panino Italiano. Gran Michetta Gran Biscotto, questo il nome del panino che celebra il prosciutto cotto più famoso d’Italia. Pochi ingredienti tutti d’eccellenza rappresentano il ritorno alla genuinità, proprio come il Gran Biscotto, preparato dalla selezione delle migliori materie prime, con una formula segreta invariata da oltre 30 anni. Il panino potrà essere degustato presso la postazione di CrudoCotto by Rovagnati 1943 e sarà inoltre protagonista di un contest tra food blogger, che si sfideranno nella migliore reinterpretazione: l’appuntamento è sabato 13 ottobre alle 17 e domenica 14 alle 13. Lunedì, invece, la finale avrà luogo alle 13.

Tra le curiosità proposte dalle aziende di quest’anno c’è il Carmasciano, un formaggio vulcanico prodotto nell’Alta Irpinia dall’azienda Carmasciando. Un pecorino caratterizzato da sentori di zolfo che derivano dalla mefite della Valle d’Ansanto. 

Sempre in Campania, ad Alvignano, il caseificio Il Casolare, realizza la Fabula, un formaggio a crosta fiorita edibile chiamato anche “formaggio sbagliato”. 

Spostandoci in Veneto, il caseificio Moro Formaggi di Oderzo ha recuperato le vecchie tecniche di stagionatura e affinamento dei formaggi usate dai contadini e dai pastori per conservarli, invecchiarli e insaporirli. Tra questi c’è il Fior d’Arancio, un erborinato il cui nome deriva dal vino passito utilizzato per l’affinamento delle forme.

Tra i salumi da provare il Bazzone della Media Valle del Serchio e della Garfagnana, proposto dall’Antica Norcineria di Coreglia Antelminelli insieme al Biroldo

Nelle colline del Comune di Sant'Egidio alla Vibrata, in provincia di Teramo, l’azienda Fracassa produce la Ventricina, realizzata con lardo e carne di suini locali, sale dolce di Cervia, erbe aromatiche. La carne è rigorosamente di suino nero lucano, nutrito con ghiande e allevato allo stato brado 

L’azienda agricola biologica Agrimar di Genzano di Lucania, produce la salsiccia di Cancellara, un prodotto norcino locale, ottenuto dalle parti più magre del maiale, impastate con sale, polvere di peperone, finocchietto selvatico, insaccate nel budello naturale dell’animale, trasformate nella tradizionale catena e fatte stagionare per almeno 30 giorni. 

Infine un omaggio alla biodiversità, con prodotti di nicchia provenienti dai contadini eroici del Rural di Rivalta di Lesignano de’ Bagni (PR) che coltivano e allevano varietà di piante e tipologie di animali ormai dimenticati (patata quarantina, prugna zucchella, pomodoro riccio di Parma, pecora Cornigliese e Massese, cavallo Bardigiano, asino Romagnolo, la vacca grigia Appeninica, Bardigiana) e il Consorzio della Melanzana rossa di Rotonda e del Fagiolo bianco poverello, coltivate nel cuore del Parco nazionale del Pollino, a un’altitudine di 580 m s.l.m.



Milano Golosa 
13-14-15 ottobre 2018
Palazzo del Ghiaccio – Via G. B. Piranesi 14 – Milano

Facebook: @MilanoGolosa
Twitter: @ilgastronauta
Instagram: @gastronauta_official

Apertura al pubblico: 
Sabato: 12:00 – 20:30
Domenica: 10:00 – 20:30
Lunedì: 10:00 – 17:00

Biglietti:
Adulti 12 euro 
Bambini 6-12 anni 5 euro 
Bambini minori 6 anni ingresso gratuito 





Nessun commento: