giovedì 31 gennaio 2019

Al via in Europa il Grand Tour della cucina italiana firmato Gualtiero Marchesi




Arriva in Europa, il giro del mondo in 10 tappe per celebrare il primo cuoco a intuire le potenzialità della cucina italiana, nobilitando un mestiere artigiano che deve nutrirsi di tutte le altre arti e che può costituire un traino importante per l’industria del turismo made in Italy. 

Stiamo parlando del maestro Gualtiero Marchesi, la cui arte rivive in tavola attraverso i suoi piatti più celebri, realizzati dagli allievi che hanno fatto fortuna, in un tour internazionale. 

La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Gualtiero Marchesi, insieme a Enit, intende non solo celebrare il cuoco, ma segnare un punto di partenza per una riflessione e un dialogo costanti sulla formazione, la ricerca e la conoscenza in ambito alimentare

Dopo le prime tappe iniziate il 12 novembre negli Stati Uniti, a cui sono seguite quelle in Cina e in Giappone, le celebrazioni proseguono dal 4 febbraio in Europa, partendo da Parigi e a cui seguiranno gli appuntamenti di Londra il 12, Berlino il 19 e Mosca il 26. 

Il 'Grand Tour' si chiuderà a Milano, il 19 marzo, anniversario della nascita di Marchesi. 

Antonio Ghilardi, tra i primi cuochi della scuderia di Marchesi, sarà l'executive chef di tutte le tappe e sarà affiancato a Parigi da Enrico Crippa e Davide Oldani, a Londra da Andrea Berton e Alfio Ghezzi, a Berlino da Ernst Knam e a Mosca da Carlo Cracco

La nuova cucina italiana resta il progetto prioritario della Fondazione Marchesi anche dopo la scomparsa del suo fondatore. Un’eredità e un obbiettivo cui allievi, cultori, studiosi intendono rispondere con la pagina e col piatto, con la parola e con l'arte. 

E visto che l'enogastronomia costituisce il principale volano dell'industria turistica italiana, partner della manifestazione non poteva che essere Enit, essendo una grande occasione per promuovere il brand Italia su scala mondiale. 

Il tour gode del patrocinio dei ministeri degli Affari Esteri, della Cultura e delle Politiche Agricole, del Turismo, di Regione Lombardia, di Fipe, di Altagamma e Assolomabarda, in partnership con 'Tra il Dire e il Fare' e con il sostegno di Angelo Po, Ballarini, Ferrarelle, Ferrari Trento, illycaffé e il supporto di Calvisius, Canon Italia, Felicetti e DH 



Nessun commento: