domenica 19 febbraio 2017

Il Ballo del Doge, un sogno che diventa realtà per dissolversi all’alba






Sabato 25 febbraio le porte dei tre piani di Palazzo Pisani Moretta a Venezia, si spalancheranno per uno degli eventi più attesi del Carnevale: la nuova edizione de Il Ballo del Doge.

L'appuntamento è uno dei party più esclusivi del mondo, tanto da essere inserito tra i primi dieci posti dalla classifica internazionale delle cento cose da vedere assolutamente nella propria esistenza.

L'antico splendore della Serenissima torna in vita per una notte e accompagna gli invitati in un mondo di sogno e magia, dove cantanti e artisti realizzano le più ardite fantasie.

Dietro questo sogno, da oltre 20 anni, c’è la magnifica organizzazione dell’imprenditrice e stilista veneziana, Antonia Sautter, creatrice, tra le altre, di molte maschere del celebre film ‘Eyes Wide Shut’ di Kubrick, tra cui la più nota, che fu di Tom Cruise. 

Per l'edizione 2017, la Sautter, ha scelto il tema 'Venezia è So Splendid, so Magic, so Glam, so You', volendo innalzare al centro della scena la città di Venezia, celebrandone l'allure e la tradizione. 

Già perché Venezia per la stilista, che qui è nata, è un po’ sposa, un po’ cortigiana e un po’ madre, e trasporta questa sua visione nell’evento di quest’anno.

Il tema infatti cambia ogni edizione, ma non cambia la filosofia che sta dietro alla manifestazione: un sogno che non svanisce, un ricordo indimenticabile, che lascia una traccia indelebile.

Il Ballo del Doge è da sempre un appuntamento mondano e artistico, una rivisitazione contemporanea dei banchetti nobiliari veneziani, dove 95 artisti si esibiranno fra caleidoscopiche scenografie, musiche e danze di intrattenimento, accompagnando i commensali durante la cena.

Quest’anno sarà a cura dello chef stellato Nicola Batavia, da anni sulla scena dell'alta cucina nazionale e internazionale, chef patron del Ristorante Birichin e The Egg a Torino e, più recentemente, del concept bistrot The Egg che si trova anche a Venezia, all'ultimo piano dello storico Hotel Danieli.

Le portate della cena, che sarà realizzata seguendo il file rouge del tema del Ballo del Doge, saranno abbinate al perlage dello champagne Vranken-Pommery.

Super-esclusivi gli ospiti, ripartiti fra italiani e stranieri, fra new entries e clienti fissi, molti quelli che vogliono l'anonimato, ma è sempre alta la presenza di celebrities, vip o sultani arabi, nascosti sotto le maschere. 

Anche perché, come ogni sogno che si rispetti, anche il costo del biglietto è abbastanza esclusivo, ma varia a secondo della posizione e del trattamento. 

Si va da un massimo per il ‘piano vip’, ovvero il secondo, praticamente sold out, che ospita 100 persone, al primo piano, dove 300 ospiti godranno dello stesso trattamento, compreso dinner-show, ma ad un prezzo più contenuto. L’offerta migliore è per l'entrata dopo cena, ovvero intorno alle 23.30.

Ogni tanto è bello fantasticare, ma è ancora meglio quando il sogno diventa realtà e per una notte tutto è possibile, anche trovare il proprio principe azzurro nascosto dietro una maschera.











Nessun commento: