mercoledì 31 ottobre 2018

Risotto al cardamomo con robiola e mostarda di arance amare




A volte le ricette migliori nascono dalla necessità di recuperare alimenti. Questo è sicuramente il caso di questa ricetta, nata dalla voglia di utilizzare la mostarda di arance amare che mi avevano regalato.

Stanca di abbinarla ai soliti formaggi, ho deciso di interpretarla nella realizzazione di un piatto salato e ho pensato ad un risotto. La robiola è perfetta per dare morbidezza al piatto (in alternativa si può utilizzare del mascarpone o del gorgonzola piccante), ma mi mancava qualcosa che aromatizzasse il riso e contrastasse con la mostarda.

La soluzione è venuta dal cardamomo, una spezia che amo molto, poco conosciuta e utilizzata in occidente, mentre è molto diffusa nella cucina orientale, grazie anche alle molte interessanti proprietà e ai diversi usi a cui si presta, anche salutistici oltre che prettamente alimentari.

Il frutto si presenta come una capsula contenente tanti piccoli semi di colore marrone-nero, dal grande potere aromatico e ricchi di benefici per il nostro organismo, come la capacità di aiutare la digestione, curare il mal di stomaco e lenire i problemi intestinali, ma viene utilizzato anche per tosse, influenza e raffreddore, contro il mal di denti e le infiammazioni alle gengive. 

Inoltre tra le sue proprietà c’è quella di essere una spezia bruciagrassi: i semi di queste bacche infatti avrebbero caratteristiche snellenti in quanto andrebbero ad accelerare il metabolismo del corpo.

I semi sono utilizzati come spezie, ma poiché perdono molto rapidamente il proprio aroma, comunemente viene conservata e commercializzata l'intera capsula, generalmente essiccata. Al momento dell'uso, la capsula viene rotta e i semi utilizzati sciolti o macinati.

Per questa ricetta ho utilizzato la mostarda di arance amare, ma potete utilizzarla anche con altri tipi di frutta, più piccante è, migliore sarà il risultato.


Ingredienti (2 persone):

• Riso Carnaroli (180 g)
• Cardamomo (2)
• Robiola (100 g)
• Mostarda di arance amare (3 cucc.ni di sciroppo + la frutta q.b.)
• Olio extravergine (3 cucc.)
• Burro (1 cucc.)
• Brodo vegetale (circa 500ml)
• Cipolla bianca (1)
• Brandy (¼ bicchiere)
• Sale affumicato (½ cucc.no)


Preparazione:

- In una pentola scaldate 
a fuoco basso nell’olio, la cipolla tritata finemente  
- Aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto
- Unite il brandy, alzate la fiamma, e fate sfumare
- Versate il brodo caldo che non avrete salato  
- Mettete nel brodo i semi contenuti nelle due capsule di cardamomo e un pizzico di sale affumicato
- Intanto che il riso cuoce stemperate la robiola con una forchetta, unite circa un paio di cucchiaini dello sciroppo di mostarda (il dosaggio dipende un po’ dal vostro gusto) e un pizzico di sale e amalgamate bene
- Quando il risotto è cotto, amalgamate con una noce di burro e la crema di robiola
- Fate mantecare qualche minuto
- Servite il risotto mettendo sopra un cucchiaino di mostarda e pezzettini della scorza di arancia contenuta




Nessun commento: