RISOTTO AL FORMAGGIO PIAVE DOP, TROTA E ZUCCHINE

X

La ricetta che affrontiamo oggi, è stata realizzata dallo chef Valerio Braschi in collaborazione con il Consorzio Formaggio Piave. 

Valerio Braschi deve la sua fama iniziale a un programma televisivo, Masterchef, il primo che ha riconosciuto il suo innato talento per la cucina, perfezionato dallo studio e dal lavoro che ne sono seguiti, e che gli hanno fatto ottenere, a soli 23 anni, il titolo di giovane chef dell’anno della Guida ai ristoranti e ai vini dell’Espresso.

Valerio ama creare le sue ricette sfruttando le eccellenze del territorio e sicuramente il formaggio Piave Dop è uno di queste, con oltre 50 riconoscimenti nazionali e internazionali negli ultimi 10 anni.

Viene prodotto utilizzando la moderna tecnologia nel rispetto delle antiche regole della tradizione casearia, con almeno l’80% di latte proveniente da capi selezionati dalle razze Bruna italiana, Pezzata Rossa italiana e Frisona italiana allevate nella provincia di Belluno, che vivono in stalle dove sono libere di muoversi e che in estate si spostano in alpeggio, alimentate a base di foraggio di prato, con profumi e sapori del latte di montagna che si riflettono anche nel prodotto finale.

Il formaggio Piave Dopo si presenta in 5 declinazioni, con differenti caratteristiche, dalla più fresca alla più stagionata, che gli conferiscono un gusto da delicato e aromatico, a deciso e intenso.  Valerio Braschi si è divertito a esaltare proprio queste caratteristiche e, a seconda della stagionatura, a creare delle ricette in abbinamento.  

Scopriamo così, che pur essendo tutte le stagionature perfette da degustare in purezza, quella più giovane è perfetta da utilizzare in insalate gourmet o accostata a altri alimenti delicati, come ad esempio i gamberi, la media è lavorabile in una besciamella, per una lasagna, o in una salsa che arricchisce delle verdure o ancora con legumi e cereali, mentre la selezione Oro è la più versatile, dal gusto intenso, ma non troppo forte, è perfetta per mantecare un risotto o creare una crema da utilizzare per condire un piatto di spaghetti o per una salsa che, grazie al suo gusto rotondo, accompagni un filetto di carne. 

Il formaggio Piave viene prodotto in alto Veneto, nella zona di Bolzano, nel pieno delle Dolomiti. Un paesaggio con verdi pascoli tra i quali scorre il fiume Piave e cime montuose spesso ricoperte di abbondante neve. Proprio gli elementi di questa natura splendida, come alberi, cortecce, acqua o sassi, sono servite a Paolo Castiglioni, come set naturale per fotografare le ricette create da Valerio Braschi. 

Io amo i risotti e quindi ho deciso di condividere questa bellissima ricetta, facile anche da riprodurre.

Ingredienti:

80 g di riso Carnaroli
500 ml di brodo vegetale
70 g di formaggio Piave DOP Vecchio Selezione Oro
30 g di burro
1 filetto di trota affumicata
2 zucchine
20 ml aceto di mele
Menta fresca q.b.
Olio extravergine di oliva q.b.

Procedimento:

Tagliate le zucchine a lamelle sottili,

Arrostitele in padella con olio extravergine

Mettetele in una ciotola a marinare con la menta, un pizzico di sale e l’aceto di mele.

Tostate il riso e poi cuocetelo aggiungendo man mano il brodo vegetale

Mantecarlo con burro e formaggio Piave DOP Vecchio Selezione Oro.

Impiattare il riso, la trota affumicata sbriciolata e le zucchine alla menta.

Condividi: