martedì 15 ottobre 2019

Alla scoperta degli hamburger gourmet di Mystic Burger





Per gli appassionati di fast food il brand Mystic Burger è sempre stato un must. Il loro mitico Food Truck è presente ad ogni evento imperdibile e ha sempre soddisfatto i palati più esigenti servendo hamburger gourmet. 

Ideatori e titolari sono Massimo Pasqual e Andrea Marti, brianzoli, cuochi ed amanti della buona cucina, che nel 2013 decidono di aprire la prima sede di Mystic Burger a Como, appena dentro le mura del centro storico, a cui sono seguite l’anno successivo quella di Carate Brianza (MB) e quello dopo ancora a Montorfano (CO). 

Il locale di Como è relativamente piccolo, ma ben curato e dall’aspetto rustico, con mattoni a vista e bancone in legno. Un ambiente tranquillo, informale con due sale che ammicca ad uno stile urbano, moderno e giovane. 

venerdì 11 ottobre 2019

Antica Pasticceria Muzzi e l'Associazione Le Donne del Vino presentano 'il Panettone e l'Arte del Vino'





Quale miglior occasione che la Milano Wine Week, evento che si sta svolgendo in questa settimana nel capoluogo lombardo, per presentare la nuova alleanza tra l’Antica Pasticceria Muzzi e l’Associazione Le Donne del Vino?

Con quali vini si abbinano i lievitati di pasticceria? Solo calici dolci o ci possono essere curiosi accostamenti con altri vini? 

La risposta a questa domanda l’ha cercata di dare l’Antica Pasticceria Muzzi con “Il Panettone e l’Arte del Vino”, un vademecum alla scoperta degli abbinamenti tra i vini regionali italiani e i lievitati da ricorrenza realizzata dall’Associazione Nazionale Le Donne del Vino che ha messo a disposizione la grande conoscenza delle sue sommelier.

mercoledì 9 ottobre 2019

Alla Festa del Salame la città di Cremona celebra il suo salume più celebre




Per un lungo week end, dal 25 al 27 ottobre, la città di Cremona ospita la Festa del Salame, trasformandosi nella patria della tradizione norcina e ribadendo il suo ruolo di territorio ambasciatore delle eccellenze agro-alimentari. 

Una festa che non celebra solo uno dei prodotti gastronomici maggiormente celebri della città lombarda, ma rappresenta un vero e proprio evento culturale perché permette ai visitatori di conoscere questo salume pregiato in ogni fase della lavorazione. 

Nella tre giorni della festa sarà possibile apprendere anche la storia del salame, legata a quella di Cremona, partendo dal Medioevo e giungendo fino alle moderne cascine della Pianura Padana. 

lunedì 7 ottobre 2019

Risotto cozze, zucchine e zafferano




La Grecia ha una cultura molto simile a quella italiana e, come noi, ha molti prodotti gastronomici in cui eccelle, ma che sono meno conosciuti all’estero. 

Tra questi vi è Krokas Kozanis DOP, lo zafferano che in terra ellenica viene coltivato sin dall’antichità, ma che è meno famoso di quello italiano, nonostante il livello qualitativo sia altrettanto ottimo. 

Grazie al clima ideale, in Grecia si realizza circa il 92% della produzione europea con il 40% dei terreni che producono biologico. Una qualità eccellente, dal colore e dall’aroma unico. Ne bastano pochi grammi per dare un sapore particolare a qualsiasi piatto.

lunedì 30 settembre 2019

Uovo strapazzato con briciole di panettone





Per il secondo anno consecutivo lo chef Daniel Canzian ha realizzato, in collaborazione con Albertengo, un nuovo panettone, nel quale vengono sintetizzati i più profondi credo dello chef e che per questo ha deciso di chiamarlo MIO.

Albertengo, storico marchio piemontese nato agli inizi del ‘900 e più tardi specializzatosi nella produzione soprattutto di panettone, è oggi gestito da Livia e Massimo, terza generazione della famiglia, che sposano la stessa filosofia dello chef nella selezione e nella cura della lavorazione della materia prima e nell’attenzione maniacale di tutti i passaggi per la realizzazione di un prodotto di altissima qualità.

Partendo quindi dalla ricetta classica fornita da Albertengo, lo chef Canzian ha unito un tocco di contemporaneità, inserendo una pasta di arance arrosto, che non va a mutare gli assetti del panettone tradizionale, ma lo arricchisce delle note agrumate delle arance cotte al forno.

martedì 17 settembre 2019

Osterie d'Italia compie 30 anni e si presenta con una nuova veste




In un periodo di grandi mutamenti, anche per quanto riguarda i gusti gastronomici, torna alla ribalta l’Osteria, un vero e proprio must per chi ama mangiare fuori. 

Per districarsi tra la moltitudine di proposte c’è La Guida alle Osterie d’Italia di Slow Food, in libreria da oggi con l’edizione 2020, la 30ma edizione che, per la ricorrenza, si propone con una veste grafica rinnovata e con alcune novità nei contenuti, come le indicazioni per identificare le migliori osterie vicine ai caselli autostradali e alle stazioni ferroviarie. 

Questa guida è nata in un momento in cui in tutta Europa la ristorazione popolare perdeva smalto, invece oggi le osterie non solo hanno tenuto il piede fermo, ma sono diventate un paradigma da imitare. Anzi, i prossimi 30 anni ci dovremo difendere dalla esasperazione di troppe osterie che non lo sono’ – sostiene Carlo Petrini, fondatore di Slow Food. 

venerdì 13 settembre 2019

La Martina chiama Veepee per crescere nella strategia multicanale.




Il mondo degli acquisti sta cambiando ed uno dei mutamenti più evidenti è l’avvicinarsi delle preferenze tra offline e online, multicanalità e omnichannel soprattutto nel campo della moda, sono ormai termini comuni. 

Non ci si stupisce quindi, che due brand come La Martina e Veepee abbiano deciso di allearsi e lanciare la loro prima capsule collection

Il brand di moda argentino La Martina, fondato da Lando Simonetti e attivo nel mondo del polo, dopo aver collaborato con Andrea Pompilio parlando alle nuove generazioni e la campagna scattata con Samsung, punta sul digitale e sull’acquisto esperienziale in-store, con un obiettivo ben preciso legato alla sfera retail 

venerdì 6 settembre 2019

La New York Fashion Week dà il via al fashion month




La settimana della moda newyorchese dedicata alle collezioni donna primavera-estate 2020 apre ufficialmente il fashion month, dal quale emergeranno le tendenze per la prossima stagione 2020. 

Apertura ufficiale della NYFW il 6 settembre, con sfilate, presentazioni, party, fino all’11, quando il fashion sistem si sposterà prima a Londra (13-17 settembre), poi a Milano (17-24 settembre) ed infine a Parigi (23 settembre – 1 ottobre). 

Due le novità più rilevanti: i giorni, solo 6 giorni invece dei soliti 10 previsti, e il più importante, il nuovo presidente della Council of Fashion Designers of America. Dopo 13 anni infatti, Diane Von Fürstenberg cede il passo a un altro big made in U.S.A, Tom Ford, la cui sfilata è prevista per lunedì 9 settembre alle ore 20 americane. 

lunedì 2 settembre 2019

Scelti per Voi - La beauty routine al rientro dalle vacanze




Dopo le vacanze è tempo di tornare in città, archiviare i lunghi periodi di vacanza e cominciare a fare i conti con la realtà 

E’ vero che l’estate è un toccasana per l’anima e per il corpo, l’aria aperta, le lunghe giornate, le piacevoli serate con gli amici facendo le ore piccole, danno nuove energie, ma mettono anche a dura prova la nostra pelle

L’epidermide infatti spesso lamenta secchezza o disidratazione, perdita di tono ed elasticità, il colorito risulta poco uniforme, la grana irregolare e viene anche accentuata la visibilità di linee d’espressione e rughe. In più ora bisogna tornare ad avere a che fare nuovamente lo smog e le aggressioni esterne

venerdì 30 agosto 2019

Tartare di vitello e salsa al tuorlo.




Spesso protagonista della cucina italiana tradizionale, la carne di vitello è frutto di una filiera unica al mondo, riconosciuta per l’attenzione al benessere animale, alla tracciabilità, alla sicurezza e alla qualità. 

E’ un alimento semplice e veloce da portare in tavola, deliziosa anche a crudo, tenera e saporita caratterizzata da un tenue colore rosa, è alla base di tante gustose ricette tradizionali e creative. 

Sono tante, le ricette tradizionali a base di carne di vitello e molte sono ormai un “classico” della cucina europea, come gli spiedini e lo stufato in Francia, o come i saltimbocca alla romana, il vitello tonnato e le scaloppine alla milanese in Italia.